-36% di sconto

Tegens 20 Capsule 160mg

9,32

Tegens compresse è un parafarmaco a base di bioflavonoidi dei mirtilli. Tegens compresse agisce in maniera efficace contro tutte le problematiche provocate da gambe gonfie e pensanti. Tegens è un efficace vasoprotettore.

COD: 023539063 Categoria:

Descrizione

Tegens compresse è un parafarmaco per il quale acquisto non c’è bisogno di prescrizione medica. Un prodotto che grazie ai bioflavonoidi derivanti dal mirtillo, è in grado di svolgere azione vasoprotettrice.

Tegens funzione contro gli stati di fragilità capillare. In alcuni casi, soprattutto se si sono verificati casi di ipersensibilità nei confronti degli eccipienti, si consiglia di non utilizzare il prodotto ovvero rivolgersi al proprio medico.

Tegens compresse è un parafarmaco a base di bioflavonoidi. Essi vengono estratti dal mirtillo. L’assunzione delle compresse di Tegens è consigliata per proteggere i capillari e le vene. In caso di fragilità capillare è possibile intraprendere una terapia che ha alla base proprio tali compresse.

Tegens funziona grazie a una composizione studiata nei minimi dettagli che gli permette in maniera veloce. I bioflavonoidi sono il suo principi attivo, ma al suo interno non mancano altri elementi che coadiuvano la loro azione.

In particolare all’interno di Tegens compresse sono presenti: manipolo, lattosio, metilcellulosa, acido citrico, silice precipitatosi, magnesio stearato. L’involucro è completamente in gelatina per permettere anche a chi non ama le compresse di inghiottirle in maniera semplice.

Accompagnare l’assunzione delle compresse con un bicchiere d’acqua. Non superare mai le dosi consigliate, per quel che riguarda il prodotto. In caso di dubbi o di perplessità è possibile contattare il proprio medico.

Allo stesso modo, si consiglia di chiedere al proprio medico nel caso in cui in concomitanza con Tegens compresse si assumino anche altri medicinali. Se dopo un periodo di trattamento non si notano miglioramenti o si riscontra un peggioramento dei sintomi, occorre rivolgersi ad uno specialista per un controllo più accurato.

Quando non utilizzare Tegens compresse

Tegens compresse è un prodotto che non ha bisogno di prescrizione medica. Un parafarmaco che può essere liberamente acquistato. Questo non vuol certo dire che non ci siano casi in cui il suo utilizzo non è possibile. Quindi in alcuni casi specifici si raccomanda di non somministrare il prodotto, ovvero di farlo solo a seguito del consiglio specialistico di un medico.

Tegens compresse non deve essere utilizzato nel caso in cui si sia notata in passato una certa ipersisibilità nei confronti del principio attivo contenuto al sul interno. Prestare attenzione anche alle possibili reazione avverse che possono essere provocate dagli altri eccipienti.

Per quel che riguarda la gravidanza e l’allattamento, si consiglia di consultare preventivamente il proprio medico e di leggere le indicazioni generali fornite. Non somministrare nei bambini al di sotto di 12 anni, salvo i casi in cui sia stata prevista la possibilità dal proprio medico.

I pazienti a cui è stato somministrato Tegens compresse non hanno riportato nessun esigenza particolare per quel che riguarda l’utilizzo del farmaco. In ogni caso si tratta di compresse che possono essere consumate solo dagli adulti. Nel caso in cui si verifichino reazioni avverse, si consiglia di consultare il proprio medico e sospendere immediatamente il trattamento.

Gravidanza, allattamento e altre interazioni

Nel caso in cui sia in corso una gravida, la si sospetti o la si stia programmando si consiglia di non assumente Tegens compresse. I casi contrari possono verificarsi solo se sotto stretto consiglio medico e per brevi periodo.

Ad oggi non vi sono prove per quel che riguarda l’effetto che l’assunzione del parafarmaco possa provocare sulla donna incinta o sul suo feto. Se si nota una certa difficoltà nel concepire, si consiglia di sospendere la terapia.

Non vi sono prove che Tegens compresse possa avere effetti indesiderati sulla fertilità della persona. In ogni caso, nel momento in cui si sospende l’assunzione delle compresse tutto tornerà perfettamente alla normalità.

Non vi sono studi specifici che provino se e in quale quantità chi assume questo prodotto, lo trova poi nel atte materno. Proprio per questo motivo si tende ad escludere l’assunzione durante l’allattamento al seno.

Si può procedere diversamente nel caso in cui sia stato prescritto da un esperto che abbia valutato il rapporto tra il rischio e il beneficio dell’utilizzo del prodotto.

Avvertenze

Tra i possibili effetti collaterali non sono presenti quelli che possono compromettere la capacità di guidare o di utilizzare macchinari pesanti per lo svolgimento del proprio lavoro. Per questo motivo non si esclude la possibilità di guidare dopo l’assunzione del prodotto.

In ogni caso, se si nota di non riuscire a guidare si consiglia di prestare molta attenzione per non intaccare l’incolumità propria e degli altri automobilisti.

Tegens compresse è un parafarmaco e come tale potrebbe influenzare negativamente l’azione di altri prodotti similari e viceversa. In ogni caso, ad oggi non sono stati segnalati fenomeni di interazione tra sostanze differente.

Nonostante ciò, se si è soggetti a terapia farmacologia per una qualunque tipologia di problematica, si consiglia di consultare il proprio medico prima di somministrare Tegens compresse. In buona sostanza se ci si attiene alle indicazioni riportate è possibile evitare effetti indesiderati o episodi di sensibilizzazione.

Posologia Tegens compresse

Tegens funziona nella proporzione in cui ci si attiene alle indicazioni per quel che riguarda le quantità e le modalità di utilizzo del prodotto. Per quel che riguarda Tegens compresse si consiglia di assumere un massimo di 2 compresse nell’arco della giornata.

Tale quantitativo può essere più alto solo se strettamente consigliato dal proprio medico che dovrà comunque controllare l’andamento della situazione che si sta gestendo. Non vi è nessuna indicazione per quel che riguarda l’assunzione del prodotto a stomaco pieno o a stomaco vuoto.

Tegens funzione indipendentemente del momento della giornata in cui le compresse vengono assunte. Si consiglia però di prestare attenzione e di somministrare le compresse a una distanza di almeno 12 ore l’una dall’altra.

Per comodità si consiglierebbe dunque di somministrarla al mattino e alla sera. Il trattamento è pensato per trattamenti di breve durata, in ogni caso sarà il proprio medico a valutare la necessità di protrarre l’assunzione per periodo più lunghi.

È possibile aiutare la deglutizione delle compresse, accompagnandole con un po’ d’acqua. Nei casi in cui si sia in presenta di persone che hanno problemi di deglutizione o situazioni che determinano una certa condizione di irritabilità della muscosa gastrica in seguito a processi gastrico-ulcerosi, si consiglia di optare per il granulato e non per le compresse.

Non sono stati resi noti casi di sovradosaggio. Nel caso in cui si dovesse assumere una dose eccessiva di Tegens compresse è importante rivolgersi al proprio dottore ovvero recarsi presso la struttura ospedaliera più vicina.

Non assumere una doppia dose di prodotto nel caso in cui si dimentichi una somministrazione. È importante considerare che le compresse possono essere assunte anche a distanza di 24 ore l’una dall’altra. Non lasciare alla portata dei bambini, per evitare possibili casi di assunzione di una quantità eccessiva di prodotto.

Effetti indesiderati Tegens compresse

Dai pazienti che hanno utilizzato Tegens compresse non sono stati rilevati particolari effetti collaterali. Spesso effetti indesiderati sono causati da un individuale sensibilità nei confronti degli eccipienti presenti all’interno del prodotto.

Rari sono i casi in cui sono stati segnalati dei disturbi a livello gastrointestinale come ad esempio: bruciori di stomaco, nausea e senso di pesantezza a livello gastrico oltre che sfogo con eritemi cutanei. Nella maggior parte dei casi, indicazioni di questo genere sono state causate da una errata gestione della terapia.

Si consiglia dunque di attenersi alle indicazioni fornite dalla casa farmaceutica o dal proprio dottore per evitare l’insorgenza di effetti indesiderati. In genere quest’ultimi sono solo transitori e non vi è bisogno di intervenire con terapie mirate ad alleviare il fastidio.

In ogni caso si consiglia di consultare il proprio medico che potrà procedere ad anamnesi e a consigli specifici. Allo stesso modo si consiglia di procedere nel caso in cui nell’arco di pochi giorni non si notino miglioramenti.

Un trattamento prolungato a base Tegens compresse, potrebbe essere causa di sensibilizzazione nei confronti per parafarmaco, con conseguente indebolimento dell’effetto e possibile comparsa di effetti indesiderati.

Nel caso in cui si rilevino effetti collaterali che non sono stati al momento inseriti nelle indicazioni terapeutiche di Tegens compresse, si chiede di compilare l’apposito format sul sito dell’Agenzia del farmaco o richiedere il modulo in farmacia.

Data di scadenza e conservazione

Prima di utilizzare Tegens compresse controllare sempre la data di scadenza. Le compresse non devono essere assunte dopo tale data. In genere viene indicato il mese e l’anno.

Per quello che riguarda il giorno, si considera sempre l’ultimo del mese indicate. La data di scadenza si riferisce sempre al medicinale conservato nella maniera corretta, con la confezione in buone condizioni e integra.

Quindi tenere il prodotto fuori dalla portata dei bambini, per evitare l’ingestione accidentale da parte dei piccoli. Conservare lontano dalle fonti di luce e di calore diretto.

Tegens compresse è un parafarmaco che deve essere conservato nella sua confezione originaria e con il suo foglietto illustrativo per permettere a chi ha bisogno di utilizzarlo, di consultare le indicazioni per l’utilizzo. Nel caso in cui si abbia bisogno di smaltire il prodotto scaduto, consultare il proprio farmacista.

Non gettare le compresse negli scarichi o negli scarti domestici per evitare di contaminare l’ambiente ed inquinare. Leggere attentamente il foglietto illustrativo.

Seguire attentamente le indicazioni dei quantitativi e delle modalità indicate per evitare tutti i possibili effetti collaterali. In caso di dubbi contattare il proprio medico per avere dei chiarimenti.

Alcuni consigli prima di concludere

Tegenis è il parafarmaco perfetto per la cura della fastidiosa sensazione di gambe estremamente stanche e pensati. Un prodotto da banco che non ha bisogno di alcuna prescrizione medica.

Si consiglia però comunque di consultare il proprio medico per riuscire a scegliere il prodotto migliore per le proprie gambe. In ogni caso, per contrastare il senso di gambe gonfie e pesanti, si consiglia di abbinare all’utilizzo di Tegens alcune semplici indicazioni, che permettono di stare meglio con il proprio corpo.

Innanzitutto si consiglia di seguire una dieta sana e bilanciata andando sempre ad equilibrare ogni singolo elemento all’interno dell’alimentazione. Evitare i cibi particolarmente grassi, zuccherati o quelli industriali.

Il corpo deve essere ben idratato e per fare questo sono indispensabili almeno 2 litri di acqua al giorno. Praticare con costanza attività fisica di almeno un’ora al giorno, per riattivare la corretta circolazione.

Per lo stesso motivo è possibile dirigere un getto di acqua fredda sulle gambe per qualche minuto. Infine, prima di andare a dormire massaggiare leggermente le gambe per riattivare la circolazione.

Evitare inoltre di restare nella stessa posizione per molte ore al giorno, che sia una posizione seduta o in piedi, poco importa. Concedersi delle pause per sgranchire i muscoli.

Tegens compresse: per concludere

Tegens compresse è un parafarmaco e come tale non ha bisogno di prescrizione medica per il suo utilizzo. Un prodotto a base di bioflavonoidi estratti dai mirtilli rossi, per porre rimedio all’insufficienza venosa.

Chi soffre di una problematiche di questa tipologia spesso sente le proprie gambe stanche e pesanti. La sola terapia a base di compresse non può certo essere efficace, ciò che occorre è un’azione mirata che passi attraverso una dieta equilibrata, l’attività fisica e una vita più sana.

Spesso le gambe pesanti sono dovute a delle posizioni che si mantengono durante la giornata, per via del lavoro che si svolge o di abitudini sbagliate che gravano proprio sulla zona più bassa del corpo. Tegens compresse può essere comunque un buon coadiuvante e aiutare a risolvere la problematica più velocemente.

In alcuni casi, come ad esempio se ci si sta sottoponendo a un’altra terapia farmacologica, è opportuno consultare preventivamente il proprio medico, prima di intervenire. Il prodotto è pensato per agire velocemente.

Se nell’arco di poco tempo non si riescono ad ottenere dei validi risultati, si consiglia di consultare il proprio medico. Ad oggi gli unici casi in cui si sono presentati effetti indesiderati è per elevata sensibilità del soggetto agli eccipienti del prodotto.

In questi rari casi si consiglia innanzitutto di sospendere il trattamento immediatamente e poi consultare il medico che possa chiarire quale sia la problematica subentra. Non utilizzare il parafarmaco dopo la data di scadenza.

Tegens compresse deve essere conservato nella sua confezione originale e con il suo foglietto illustrativo in modo tale che si possa consultare al bisogno. Per smaltire il prodotto scaduto consultare il proprio farmacista. Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tegens 20 Capsule 160mg”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.