-37% di sconto

Stillergy Collirio Flaconcino 8ml 0,05%+0,3%

4,62

Il collirio Stillergy serve per trattare i sintomi causati da un’allergia e. per i fastidi causati da patologie dell’occhio o dalla congestione oculare.

Categoria:

Descrizione

Il collirio Stillergy è un medicinale che ha una efficace azione decongestionante. Viene utilizzato per trattare i sintomi che vengono causati da un’allergia e per tutti i fastidi provocati da patologie dell’occhio o dalla congestione oculare.

Questo medicinale agisce attraverso la formulazione mirata a garantire risultati efficaci in poco tempo e a contrastare tutti i sintomi come bruciore, irritazione e arrossamenti. Il principale principio attivo è la tetrizolina cloridrato, contenuta in 1 ml di soluzione.

Per conoscere nel dettaglio gli altri ingredienti contenuti all’interno del medicinale è opportuno leggere attentamente le indicazioni del foglietto illustrativo. Nella confezione è contenuto il bugiardino che illustra passo dopo passo tutte le indicazioni e le informazioni sul medicinale.

È necessario conservare il foglio in modo da poterlo consultare all’occorrenza e bisogna seguire le indicazioni del medico o del farmacista per applicare correttamente il collirio.

È possibile anche richiedere maggiori informazioni al farmacista per l’utilizzo corretto del medicinale o in caso di comparsa di sintomi indesiderati associabili alla somministrazione del collirio. Vediamo quindi cos’è Stillergy, come dev’essere utilizzato e quali possono essere eventuali effetti collaterali e indesiderati.

Che cos’è e a cosa serve il collirio Stillergy

Stillergy collirio è un farmaco che serve per curare alcune specifiche condizioni patologiche che interessano l’occhio. Viene prescritto e utilizzato per trattare e curare i sintomi che conseguono a episodi di irritazione dell’occhio oppure episodi di congiuntivite e congestione oculare.

Essendo un dispositivo medico prevede che vengano seguiti i dosaggi correttamente prescritti da uno specialista e le indicazioni contenute sul foglietto illustrativo o fornite dal medico. L’azione del prodotto è decongestionante e antiallergica.

È impiegato per agire sul rivestimento interno dell’occhio alleviando sintomi come irritazione, prurito e arrossamenti. Il foglietto illustrativo contiene anche indicazioni sui soggetti che possono e non possono utilizzare il collirio. Il medicinale infatti non può essere utilizzato se il paziente manifesta o è a conoscenza di un allergia ai principi attivi contenuti nel prodotto o ad uno degli altri componenti del medicinale.

Per evitare reazioni allergiche è possibile consultare la composizione completa del collirio all’interno del bugiardino. Inoltre, il medicinale non può essere somministrato a bambini con età inferiore a 3 anni. Prima dell’applicazione corretta del collirio bisogna prendere alcune precauzioni.

È necessario lavarsi le mani per poter applicare il prodotto ed evitare infezioni della cornea. Per quanto riguarda le donne è opportuno anche lavare gli occhi per eliminare accuratamente qualsiasi traccia di trucco.

Bisogna anche fare attenzione a non toccare l’occhio direttamente con il flacone nonostante si tratti di confezioni sterilizzate e monouso. Infine, si consiglia di applicare il collirio la sera prima di andare a dormire per evitare che si offuschi la vista durante la giornata.

Modo d’uso e indicazioni di Stillergy collirio

La dose consigliata per un corretto utilizzo del medicinale è di 1-2 gocce direttamente nel sacco congiuntivale ripetendo l’operazione per almeno 2/3 volte al giorno. È opportuno non superare le dosi consigliate da medici e farmacisti e non usare per più di tre o al massimo quattro giorni consecutivi.

Per prolungare il trattamento bisogna ricevere indicazioni specifiche da un medico. Per la somministrazione di Stillery collirio nei bambini bisogna consultare un medico se hanno un età compresa tra 3 e 12 anni. Non si può utilizzare il prodotto su bambini con età inferiore a tre anni.

Dopo aver lavato accuratamente le mani è possibile applicare il prodotto direttamente dal flacone. Bisogna aiutarsi con le dita per abbassare delicatamente la palpebra inferiore e esercitare una leggera pressione sul flacone per far cadere una goccia per volta.

Bisogna evitare in ogni modo di toccare la superficie dell’occhio direttamente con il contenitore. Dopo l’applicazione della dose consigliata bisogna chiudere l’occhio per almeno un minuto. Se la goccia è stata correttamente applicata nell’occhio è sufficiente, altrimenti bisogna procedere l’operazione con un’altra goccia applicata correttamente.

La confezione che contiene il collirio è un tubetto monodose che non può essere conservata dopo la sua apertura. La quantità contenuta al suo interno è sufficiente per una singola applicazione in entrambi gli occhi.

Se avanza prodotto dev’essere buttato perché ‘assenza di conservanti non permette di utilizzare lo stesso flacone una seconda volta. Quindi, le singole confezioni sono monouso e devono essere smaltite al termine dell’applicazione del collirio nell’occhio.

 Avvertenze per l’uso del collirio Stillergy

l’utilizzo del collirio dev’essere esclusivo e deve avvenire dopo un consulto medico. Non è possibile in nessun caso il trattamento congiunto con più colliri nello stesso momento. Ci sono dei soggetti che non possono utilizzare Stillergy a causa di allergie o altre malattie dell’occhio.

Se il paziente che dev’essere trattato è affetto da glaucoma o qualsiasi malattia dell’occhio deve astenersi dall’uso del medicinale. Inoltre, non è possibile utilizzare il prodotto se l’occhio presenta danni dovuti ad altri agenti chimici o fisici, sintomi come secrezione e lacrimazione dell’occhio, sensazione di corpo estraneo.

In questi casi particolari è opportuno utilizzare il medicinale solo se prescritto da un medico con indicazione del corretto dosaggio. Ci sono altre situazioni mediche che rendono consigliabile il trattamento con il collirio utilizzato con cautela.

È possibile infatti che una minima quantità del collirio assorbito attraverso l’occhio possa provocare interazioni con altri farmaci o possa creare degli effetti indesiderati a livello di alcuni organi interni. Nel caso di malattie della tiroide, diabete, cardiopatie, pressione alta oppure farmaci come quelli utilizzati per curare malattie come la depressione, è opportuno richiedere un parere medico prima di utilizzare questo collirio.

Gli effetti indesiderati sono stati segnalati in seguito ad un trattamento scorretto con il collirio, in seguito a sovradosaggio oppure ad un utilizzo per un periodo di tempo superiore rispetto a quello raccomandato.

Se i disturbi persistono anche durante il trattamento o se si nota un’alterazione della vista è opportuno consultare un medico ed interrompere immediatamente le medicazioni. Usare il medicinale decongestionante in collirio in maniera eccessiva può provocare arrossamento degli occhi ed irritazione.

Indicazioni generali

Stillergy non può essere utilizzato con lenti a contatto senza aver prima sentito un parere medico. Le lenti a contatto morbide non dovrebbero essere indossante durante il trattamento con il medicinale dal momento che possono entrare a contatto diretto con il liquido.

Nonostante ciò, questo collirio non contiene conservanti, quindi in generale i possibili effetti indesiderati che potrebbero manifestarsi sono meno frequenti rispetto ad altri tipi di medicinali. È sempre opportuno rimuovere le lenti durante l’applicazione del prodotto ed evitare di indossarle subito dopo.

Per questa ragione si consiglia la somministrazione del prodotto durante la sera, prima di andare a letto. Il motivo per cui non si possono indossare lenti a contatto morbide durante il trattamento con il collirio è il benzalconio cloruro contenuto nella composizione del medicinale. Questo ingrediente agisce decolorando le lenti a contatto e potrebbe essere dannoso per la salute.

Il medicinale inoltre contiene anche un antistaminico che agisce contro le possibili allergie agli occhi. Questo ingrediente potrebbe anche ridurre la frequenza del battito delle palpebre e potrebbe in alcuni casi ridurre la produzione di lacrime e la conseguente lubrificazione dell’occhio.

Inoltre, l’acido borico presente tra gli ingredienti del collirio lo rende non adatto ai bambini di età inferiore a tre anni. In ogni caso, anche per bambini fino a 12 anni d’età è preferibile richiedere un parere medico.

In gravidanza e allattamento è possibile utilizzare il medicinale solo dopo aver richiesto il parere di uno specialista. Il prodotto non agisce alterando le capacità di guidare veicoli o di utilizzare speciali macchinari.

Eventuali effetti indesiderati che si possono manifestare in seguito all’applicazione sono: irritazione, bruciore, dilatazione della pupilla e annebbiamento della vista. Occasionalmente i pazienti che hanno abusato del prodotto hanno anche manifestato sensazione di nausea, cefalea, vertigini, tremori, sudorazione e palpitazioni.

Come applicare Stillergy collirio

Per la corretta applicazione del prodotto e prevenire infezioni la prima cosa da fare è lavarsi accuratamente le mani. Ogni flacone è monouso e contiene 5 o 8 ml di prodotto a seconda della confezione acquistata. Dopo aver lavato le mani è possibile aprire il flacone esercitando una pressione sulla parte laterale del tappo e sollevare allo stesso tempo.

Una volta aperto l’occhio aiutandosi con le mani e posizionato il flacone sull’occhio a debita distanza basterà esercitare una leggera pressione per la fuoriuscita delle gocce. Le gocce usciranno una per volta. Quando la goccia sarà stata correttamente applicata nella parte interna dell’occhio bisognerà chiudere l’occhio e aspettare 1 o 2 minuti.

Per richiudere il flacone basterà appoggiare nuovamente il tappo da dove è stato svitato ed esercitare una leggera pressione sulla parte superiore fino ad avvertire un piccolo scatto di chiusura. I flaconi si presentano attaccati uno all’altro, per staccarli basterà esercitare un movimento dall’alto verso il basso tirando contemporaneamente nella propria direzione.

Con la punta del dito bisognerà picchiettare il collo del contenitore in modo da evitare la fuoriuscita di liquido presente vicino all’apertura. Il flacone è monouso, quindi una volta applicate correttamente le gocce in entrambi gli occhi bisognerà richiudere e smaltire correttamente il prodotto.

Se resta prodotto in eccesso non potrà essere conservato e non potrà essere utilizzato in un secondo momento. Per smaltire correttamente il rifiuto ci si potrà rivolgere ad un farmacista o utilizzare gli appositi cassonetti installati in prossimità di qualsiasi farmacia. Per rispettare l’ambiente evitare di disperdere il flacone nei rifiuti domestici o il prodotto negli scarichi.

Azione del collirio decongestionante

Un collirio come Stillargy si usa principalmente per la sua azione decongestionante e antistaminico. Serve quando il soggetto manifesta i primi sintomi da allergia, può essere acquistato senza ricetta medica ma la sua somministrazione dovrebbe essere prescritta su consiglio di un esperto.

Questa tipologia di collirio acquoso viene consigliata soprattutto per trattare gli stati allergici che interessano l’occhio e per alleviare i conseguenti sintomi. I sintomi tipici sono infiammazione, prurito, gonfiore, arrossamento e fotosensibilità.

Il collirio non cura l’allergia ma ne allevia i sintomi in modo che non siano invalidanti per la prosecuzione delle normali attività quotidiane. Un prodotto di questo tipo deve rispondere ad alcune caratteristiche necessarie per l’efficacia della sua azione. La prima caratteristica dev’essere la sterilità del prodotto monouso.

È necessario per evitare l’aggravarsi della reazione allergica e per evitare di introdurre nell’occhio altri agenti patogeni. Affinché il collirio sia sterile bisogna seguire le indicazioni riportate in questo articolo prima e durante la somministrazione del trattamento. Inoltre, deve avere un pH fisiologico per evitare bruciori e fastidi.

Il pH ottimale è quello simile al fluido lacrimale. Tanto importante quando un pH fisiologico è l’isotonia. Dev’essere uguale alla soluzione fisiologica con lo 0.9% di cloruro di sodio in modo da evitare che insorgano altri fastidi ed effetti indesiderati.

Principali effetti collaterali

Generalmente, se usato seguendo le indicazioni fornite dallo specialista e contenute nel foglietto illustrativo, il collirio non provoca alcun effetto secondario indesiderato. Possono esserci però delle situazioni di sovradosaggio o determinate da alcuni eccipienti che portano sintomi collaterali.

I principali effetti collaterali che si possono manifestare e che sono associati all’applicazione di Stillergy sono: bruciore, fastidio, aumento della lacrimazione e ipersensibilità. Sono sintomi transitori che possono essere facilmente risolti sospendendo il trattamento e in molti casi sono eventi rari.

Nonostante questo non devono essere completamente esclusi dal momento che alcuni pazienti hanno lamentato la comparsa di questi sintomi. Evenienza rara è anche la comparsa di eventuali effetti collaterali a causa dell’assorbimento del prodotto attraverso l’occhio.

Per evitare la comparsa di sintomi non desiderati non bisogna prolungare il tempo di applicazione oltre un massimo di quattro giorni. Un uso improprio del prodotto ed un dosaggio inadeguato ed eccessivo aumentano le probabilità di soffrire di determinati fastidi.

Inoltre, è possibile che i sintomi di allergia e congiuntivite si aggravino anziché guarire per un uso smodato dei principi attivi che sono contenuti nel collirio.

Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Informazioni aggiuntive

Formato

Digit Flex, Ecologico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Stillergy Collirio Flaconcino 8ml 0,05%+0,3%”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.