-28% di sconto

Simeticone Angelini 50 Compresse Masticabili 42mg per i disturbi gastro intestinali

5,95

Simeticone Angelini è un medicinale che viene consigliato ed utilizzato per trattare problemi e disturbi che riguardano il tratto gastro-intestinale.

Categoria:

Descrizione

Simeticone Angelini è un medicinale che viene consigliato ed utilizzato per trattare problemi e disturbi che riguardano il tratto gastro-intestinale. Tra questi disturbi i più comuni trattati dal medicinale sono i gas intestinali che provocano dolori e gonfiore addominale. Il medicinale prende il nome dal principio attivo contenuto nella sua formulazione che è il Simeticone, altrimenti detto Dimeticone.

Viene commercializzato dall’azienda farmaceutica Angelini Spa e può essere prescritto con ricetta medica oppure acquistata anche senza prescrizione come farmaco da banco. La confezione include 50 compresse masticabili da 42 mg che devono essere assunte per via orale.

Appartengono al gruppo terapeutico degli antidispeptici. Si tratta di quella categoria di farmaci destinati alla cura e al trattamento di disturbi intestinali legati perlopiù alla cattiva digestione. Il medicinale è indicato per il trattamento di sintomi collegati alla formazione di gonfiore addominale, flatulenze e meteorismo.

È indicato per gli adulti che soffrono di questi disturbi e per i bambini da 12 anni di età. Questo prodotto contribuisce ad eliminare i gas che si formano a livello addominale e che portano a soffrire dei disturbi appena descritti. Per la somministrazione nei bambini è richiesto il dosaggio in seguito ad un parere di un medico esperto.

Cos’è il Simeticone Angelini e come si usa

Per trattare tutti i disturbi che insorgono in seguito alla formazione di gas intestinali dovuti dalla cattiva digestione si usa il principio attivo Simeticone. Questo principio attivo è stato inserito nella formulazione del medicinale omonimo.

La formazione di gas nell’intestino porta a soffrire di disturbi come il meteorismo, flatulenza e gonfiore addominale con conseguenti dolori addominali. Si tratta di disturbi legati a problematiche dovute alla cattiva digestione che può essere sintomo di diverse cause scatenanti.

Infatti, questa situazione di cattiva digestione dev’essere indagata più a fondo da medici specialisti per poterne individuare le cause e per conoscere il giusto dosaggio di Simeticone che dev’essere somministrato. Spesso si attribuisce a cause come ansia, stress e nervosismo.

Sono fattori che portano ad avere uno stile di vita sregolato e spesso frenetico che non permette di digerire correttamente i pasti generando disturbi tra cui meteorismo, bruciori di stomaco e dolori addominali. Tra le diverse cause esistono anche particolari infezioni batteriche che vengono determinate da patologie come la gastrite.

In questi casi i batteri danneggiano il rivestimento dello stomaco e infiammano la mucosa gastrica. Quindi, il medicinale si usa in tutti questi casi per eliminare i gas in eccesso anche nel caso in cui un soggetto debba sottoporsi ad un esame medico che richiede la pulizia dell’intestino. Ad esempio è adatto nel caso ci si debba sottoporre a procedure mediche come esami radiografici o gastroscopie.

Come assumere Simeticone Angelini 42 mg compresse masticabili

Il medicinale a base di Simeticone si assume generalmente per via orale. Le compresse infatti sono masticabili per favore i tempi di assorbimento da parte dello stomaco e di conseguenza il tempo in cui manifesterà la sua efficacia. Le modalità di somministrazione per i bambini al di sopra di dodici anni prevedono un dosaggio di 1 o 2 compresse per tre/quattro volte al giorno a seconda dei disturbi e dell’insistenza dei fastidi.

Bisogna assumere le compresse dopo i pasti. I bambini con meno di dodici anni di età non possono assumere il medicinale. Per quanto riguarda la somministrazione negli adulti bisogna assumere due compresse per quattro volte al giorno dopo ciascun pasto.

Non è richiesta nessuna particolare precauzione per l’assunzione di altri farmaci o nel caso di soggetti anziani con insufficienza renale o insufficienza epatica. L’uso delle compresse masticabili è esclusivamente orale e può essere somministrato solo ad uso umano e non animale. Le compresse si ingeriscono dopo averle masticate e non ingerite integre.

Il trattamento consigliato non deve superare dieci giorni consecutivi. In caso di persistenza dei fastidi intestinali e dei sintomi bisogna contattare il medico e non proseguire con la somministrazione del medicinale per periodi di tempo eccessivamente prolungati.

Avvertenze e indicazioni

Data la particolare composizione le compresse non devono essere ingerite intere ma devono essere masticate ed assunte dopo i pasti. Non è consigliabile ingerirle a stomaco vuoto. Non possono essere somministrate a bambini con età inferiore a 12 anni. Le informazioni sulla loro sicurezza sono limitate e non consentono di somministrarle a minori.

Inoltre, il medicinale non può essere assunto quando il paziente presenta allergie o ipersensibilità al principio attivo a a qualsiasi altro di ingredienti ed eccipienti. La composizione del medicinale contiene saccarosio. Tutti i pazienti che presentano problemi ereditari di intolleranza a questo o altri tipi di zuccheri devono astenersi dall’assumere questo medicinale.

Si tratta di pazienti con intolleranza a fruttosio o problemi di malassorbimento di glucosio, galattosio, saccarasi o isomaltasi. Se persistono i sintomi nonostante il trattamento con il medicinale o in caso di disturbi prolungati bisogna contattare subito un medico. Se i dolori fanno sospettare una perforazione intestinale il medicinale con principio attivo Simeticone non può essere utilizzato in nessun caso.

È possibile che l’assunzione contemporanea del medicinale con farmaci lassativi a base di paraffina possano comportare interazione e ridurne l’efficacia. Per il momento non sono ancora stati riportati casi di sovradosaggio.

Insorgenza di effetti indesiderati

Il medicinale non viene assorbito per via intestinale perché ingerito già masticato e a stomaco pieno. Per questa ragione il rischio di contrarre o manifestare eventuali effetti indesiderati è minimo e limitato. L’incidenza dei casi avversi è molto passa.

Su uno studio con 2500 pazienti esposti al trattamento con questo prodotto la percentuale di casi avversi riconducibile all’assunzione del medicinale si attesta al 1,6%. Principalmente i disturbi che vengono studiati in seguito al trattamento con il Simeticone sono disturbi gastrointestinali. In questo caso l’incidenza di disturbi di questo tipo che sono i più comuni è rilevata all’1%.

Inoltre, disturbi gastrointestinali non comuni studiati in rapporto di 1 paziente su 1000 e minore di 1 paziente su 100 sono: nausea, vomito, dolori addominali e diarrea. Molto rari con incidenza di 1 su dieci mila sono i disturbi del sistema immunitario o reazioni di ipersensibilità agli eccipienti.

Quest’ultima si manifesta con difficoltà respiratorie, edema del viso o della lingua, consistenti eruzioni cutanee, prurito. Questo sono gli studi basati sulle segnalazioni che giungono dai pazienti che sono stati trattati con il medicinale in oggetti.

Segnalare importanti effetti collaterali è necessario per proseguire con gli studi sulle percentuali dei casi e per comprendere qual è il rapporto tra i benefici e i rischi del medicinale stesso. È opportuno quindi segnalare qualsiasi tipo di reazione avversa che può essere associata all’utilizzo del medicinale all’agenzia del farmaco.

Utilizzo in gravidanza e allattamento

Il medicinale Simeticone Angelini 42 mg compresse masticabili non è stato studiato con particolari reazioni avverse in caso di gravidanza. Non ci sono sufficienti studi clinici che dimostrano una correlazione tra effetti collaterali e lo stato di gravidanza.

Sono stati condotti degli studi sugli animali per capire quale può essere la conseguenza diretta del trattamento con Simeticone in gravidanza. Ma neanche questi studi su animali sono considerati sufficienti per comprendere qual è la relazione di questo trattamento con lo sviluppo del feto, sul parto o sullo sviluppo del bambino post-parto.

Il potenziale rischio che può intervenire nel caso di trattamento con il medicinale in gravidanza è considerato molto basso sugli esseri umani. Dal momento che non si ritengono sufficienti gli studi condotti è opportuno evitare l’utilizzo del medicinale in gravidanza senza una prescrizione medica che ne giustifichi il trattamento.

Anche per quanto riguarda l’allattamento ci sono pochi studi al riguardo. Nonostante questo non è stata rilevata nessuna escrezione del medicinale attraverso il latte materno perché non viene assorbito dal tratto gastro-intestinale.

Il rischio di effetti collaterali durante l’allattamento è molto basso, ma l’uso del medicinale dev’essere comunque giustificato da un beneficio per la madre dal punto di vista clinico. Non sono stati rilevati altri particolari rischi per la salute dell’uomo riguardanti soprattutto la fertilità o l’uso di macchinari. Non viene inficiata neanche la capacità di guidare veicoli. Gli effetti di questo tipo sono inesistenti o del tutto trascurabili.

Ultime informazioni

Per i pazienti che possono avere ipersensibilità o allergie riguardanti la composizione e gli eccipienti del medicinale bisogna consultare attentamente il foglietto illustrativo. Sul bugiardino è possibile leggere informazioni riguardanti ognuno degli ingredienti che compongono il medicinale.

Gli eccipienti principali sono saccarosio, vanillina, silice colloidale anidra. La formulazione completa può essere consultata online o sulla confezione del medicinale. Il medicinale può essere conservato per un periodo non superiore a 36 mesi. La data di scadenza si riferisce alla corretta conservazione del prodotto nella sua confezione originale e ad una temperatura non superiore a 30 gradi centigradi.

La confezione prevede un blister in PVC che contiene le compresse, possono essere 20, 30, 42 o 50 compresse. È possibile però che non tutte le confezioni vengano commercializzate.

Per smaltire la confezione bisogna consultare la composizione e i materiali utilizzati, mentre per smaltire il medicinale scaduto è opportuno consultare un farmacista. In questo modo si assicurerà il corretto smaltimento di un prodotto che non può essere gettato tra i rifiuti domestici o negli scarichi domestici.

Come agisce il principio attivo del medicinale

Il principio attivo che rende efficace contro i disturbi descritti il trattamento con questo medicinale viene attivato attraverso un componente fondamentale che è il biossido di silice. Questa composizione rende il prodotto efficace contro i gas che vengono prodotti nell’intestino e che provocano ulteriori disturbi intestinali.

Il meccanismo di azione del medicinale è di tipo fisico. Infatti le compresse devono essere masticate proprio per agire sui gas presenti nel tratto intestinale affinché si trasformino in gas liberi che possono essere facilmente eliminati dall’organismo. Si tratta in linea generale di un farmaco sicuro.

Bisogna escludere i casi considerati di ipersensibilità, allergia o gravidanza. Per pazienti sani che non presentano questi problemi o stati di questo tipo è un prodotto che può essere impiegato anche senza indicazione medica. Per quanto riguarda le modalità di somministrazione e il dosaggio del medicinale bisogna comunque contattare un esperto.

Si ricorda che il medicinale va assunto esclusivamente per trattamenti di breve durata e che non è possibile prolungare a propria discrezione il periodo della somministrazione. Se i sintomi persistono anche alla fine del primo ciclo di cura con il medicinale bisogna avvisare un medico per ricevere istruzioni sulla continuazione della somministrazione.

Quali sono le cause disturbi gastro-intestinali

Conoscere le principali cause che portano alla formazione di disturbi gastro-intestinali è necessario per comprendere quali sono le abitudini da modificare nella propria quotidianità. In primo luogo, spesso le cause di questi disturbi è di tipo psicologico. L’ansia, lo stress ed il nervosismo sono i principali fattori che incidono sulla salute dell’intestino.

Questi fattori provocano la formazione di disturbi a livello intestinale come bruciori di stomaco, fitte addominali, gas in eccesso e gonfiore. Altre cause potrebbero essere di carattere infettivo. Le infezioni batteriche sono un altro fattore determinante di molti disturbi a livello intestinale.

Queste infezioni infatti sono in grado di danneggiare il rivestimento dello stomaco infiammando tutto il tratto gastrointestinale. Infine, questi disturbi sono legati direttamente con una cattiva alimentazione povera di cibi ricchi di sali minerali, fibre e proteine. La cattiva alimentazione parte da pasti troppo carichi di carboidrati consumati quando non si ha la possibilità di digerire in maniera corretta.

Altra causa è l’abitudine di mangiare troppo in fretta, di condire eccessivamente tutti i cibi consumati e abusare di alcool. Sono tutte abitudini che provocano una scorretta alimentazione e che provocano sensazioni di gonfiore al mattino, disturbi gastrici, acidità, dolori addominali e gas intestinali.

In ultimo, non bisogna sottovalutare le intolleranze alimentari come possono essere quella al lattosio, ad alcuni lieviti naturali e al glutine. Le intolleranze se sottovalutate irritano l’intestino e provocano fastidi e disturbi che possono essere curati e trattati con l’utilizzo di medicinali a base di Simeticone.

Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Informazioni aggiuntive

Formato

Digit Flex, Ecologico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Simeticone Angelini 50 Compresse Masticabili 42mg per i disturbi gastro intestinali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.