-9% di sconto

Nova T 380 Dispositivo Intrauterino

89,59

Nova T 380 è un dispositivo di contraccezione molto efficace. La spirale di rame che ricopre un corpo di argento, rilascia una certa quantità di questo elemento all’interno dell’utero evitando la fecondazione. Da applicare solo per mano di un esperto.

Categoria:

Descrizione

Nova T 380 è in dispositivo di contraccezione che al suo interno presenta un certo quantitativo di rame. Viene consegnato all’interno di un contenitore sterile.

Un prodotto monouso che non può essere utilizzato dopo la data di scadenza. Si raccomanda l’inserimento solo da parte di un esperto che possa valutare la situazione clinica della paziente.

Nova T 380 è un dispositivo contraccettivo contenente rame. Consegnato all’interno di una confezione sterile. Se ne raccomanda l’utilizzo solo sotto controllo medico e solo se la confezione si presenta perfettamente sigillata. I prodotto che è stato sterilizzato mediante irradiazioni, non può essere sterilizzato nuovamente.

Nova T 380 è un prodotto monouso, prima dell’inserimento, da parte del personale medico qualificato, si consiglia di controllare la data di scadenza. Si tratta di un dispositivo a forma di T che viene inserito all’interno dell’utero della donna per evitare le gravidanze indesiderate.

In prossimità del braccio verticale della T è avvolta una spirale di rame. La rottura viene prevenuta dall’anima d’argento che è all’interno della spirale stessa.

Due i fili che possono essere utilizzati per la rimozione del dispositivo contraccettivo, essi sono legati all’occhiello all’estremità inferiore del braccio verticale della spirale. In merito all’efficace della spirale sono intervenuti degli studi specifici.

Essi hanno portato alla luce come il rame ossa essere in grado di inibire il concepimento prevenendo la fecondazione. Durante quella che è la Nova T 380 durata, essa rilascia all’interno del corpo femminile del rame i piccole quantità e questo previene qualunque rischio di intossicazione.

La spirale Nova T 380 può essere inserito nell’utero in qualunque momento durante il ciclo mestruale. In questa maniera si riduce il rischio di avere una gravidanza.

In genere si consiglia di inserire la spirale circa 7 giorni prima del flusso. L’utilizzo non è negato neanche subito dopo un aborto, l’importante è che non siano presenti infezioni genitali.

Dopo un parto, invece, per l’inserimento della spirale Nova T 380  Bayer, si consiglia di aspettare almeno 6 settimane. Un dispositivo di contraccezione molto efficace, che  deve essere inserito da un’equipe medica, ma deve essere anche rimossa alla stesso modo.

La rimozione può avvenire in qualunque momento, successivamente sarà possibile pianificare una gravidanza. Dopo la rimozione della spirale Nova T 380 la fertilità ritorna normale. Dopo la rimozione della spirale, si può subito procedere all’inserimento della nuova.

Nova T 380: descrizione

Prima del Nova T 380 inserimento si consiglia di sottoporsi a degli esami come il Pap fast e altre tipologie di test. Il ginecologo procederà a una visita completa per riuscire a comprendere quale sia la posizione e le dimensioni dell’utero, dove la spirale dovrà essere posizionata.

Nova T 380 esattamente come gli altri prodotti similari può essere causa di un aumento del flusso mestruale ovvero di dismenorrea. In genere se ne sconsiglia l’utilizzo da parte di tutte le donne che presentano: mestruazioni troppo abbondanti, anemia, dismenorrea o donne che ricevono anticoagulanti.

Se questi fenomeni si presentano durante l’utilizzo di Nova Y 380 si consiglia di contattare il proprio medico, in quanto potrebbe essere necessario procedere con la rimozione del dispositivo e la scelta di un’altra tipologia di contraccettivo.

Si consiglia di chiedere il parere del medico nel caso in cui si soffra di malattie cardiache congenite o di difetti valvolari che possono essere causa di infiammazione infettiva del cuore. Il dispositivo deve essere inserito in condizioni perfettamente asettiche, il professionista visualizzare la cervice con uno speculum e procederà a disinfezione della zona.

L’applicazione di Nova T 380 è un processo non molto semplice, sicuramente delicato, per questo deve essere fatto da un esperto che possa valutare anche le possibili difficoltà.

La Nova T 380 durata è di 5 anni, trascorsi i quali essa deve essere rimossa. Successivamente è possibile inserire un nuovo dispositivo o scegliere per un metodo contraccettivo differente.

Per evitare la gravidanza la rimozione dovrebbe avvenire durante le mestruazioni, se il dispositivo viene rimosso a metà ciclo e si sono avuti rapporti nella settimana precedente, è presente il rischio di una possibile gravidanza, a meno che non venga inserito immediatamente un nuovo dispositivo. In alcuni casi, l’inserimento e la rimozione possono essere causa di dolore e di sanguinamento.

A volte è possibile che l’inserimento può causare una brevissima perdita di conoscenza come reazione vaso vagale. Per le pazienti epilettiche è possibile che si verifichi una crisi.

Nova T 380: avvertenze

Nova T 380 è un dispositivo di contraccezione che in genere non è causa di particolari effetti indesiderati. Ma ci sono alcuni casi specifici a cui bisogna prestare attenzione.

Innanzitutto Nova T 380 deve essere applicato con molta attenzione nel caso in cui le pazienti siano donne con malattie cardiache congenite ovvero dei difetti valvola che possono essere causa di endocardite infettiva.

Pazienti di questo genere dovrebbero essere sottoposte a una specifica profilassi antibiotica al momento dell’inserimento della spirale. In genere non viene raccomandato l’utilizzo in donne nullipare, in quanto proprio da parte loro sono arrivate le maggiori segnalazioni in merito a gravidanza indesiderate, ma anche: rimozione del dispositivo a causa di espulsione, sanguinamento, dolore dovuto ad infezione. Tutti sintomi che in generi non si notano in situazioni normali di inserimento della spirale.

Uno dei possibili effetti collaterali di Nova T 380 è l’infezione pelvica. Essa ha una maggiore incidenza nel primo mese di utilizzo della spirale In genere l’applicatore che viene consegnato insieme alla spirale permette di prevenire le contaminazioni da parte di microrganismo durante l’inserimento della stessa. In genere il rischio di contrarre infezione pelvica diminuisce nel tempo.

Ci sono dei fattori che possono aumentare il rischio di contrarre un’infezione pelvica, in articolare si pensa alle donne che hanno rapporti con più partner, che ne hanno in maniera frequente e nelle donne giovani. Le infezioni di quel tipo possono diminuite la fertilità e aumentare di riflesso il rischio di gravidanza ectopiche.

Altre informazioni…

In genere a provocare le infezioni sono dei terreni che sono molto favorevoli all’attecchimento della stessa. In particolare occorre prestare attenzione nel caso in cui la donna soffra di endometrite o infezioni pelviche ricorrenti.

Nel caso in cui delle cure specifiche non si rivelino sufficienti, si sarà costretti a procedere con la rimozione di Nova T 380. In ogni caso, si consiglia di rivolgersi al proprio medico appena si notano anche piccoli segnali di infezioni, come ad esempio delle perdite vaginali anomale.

Nel caso in cui il corpo venga espulso se ne vede ridotta la sua efficacia. È possibile però, che la donna non se ne accorga a meno che non si verifichino sanguinamento o dolore.

Se Nova T 380 non è nella posizione corretta, occorre procedere con rimozione e sostituzione. In genere il ginecologo, indica alla donna come controllare che sia nella posizione corretta controllando i fili dello stesso.

In alcuni casi si è verificato la perforazione dell’utero o comunque la sua penetrazione da parte della spirale. Anche in questi casi, si consiglia di rimuover il corpo al più presto possibile.

A riguardo sono stati condotti degli studi specifici. Essi hanno evidenziato come, a volte la perforazione dell’utero si associava o all’inserimento nel periodo dell’allattamento ovvero nel caso in cui l’inserimento avvenisse prima di 36 settimane successive al parto.

Infine, nel caso in cui si avesse la spirale e si dovessero assumere altri medicinali si consiglia di chiedere il parere del proprio medico. In linea di massima Nova T 380 non è compatibile con alcuni antiinfiammatori non steroidei e corticosteroidi.

Nova T 380: gravidanza e allattamento

Nova T 380 non è compatibile con la gravidanza. Quindi nel caso in cui vi sia una gravidanza ovvero la sia spetti, si sconsiglia di inserire la spirale.

Allo stesso modo, nel caso in cui Nova T 380 non svolgesse al meglio il suo lavoro e si verificasse una gravidanza, si consiglia di consultare immediatamente il proprio dottore per la rimozione del dispositivo. Mantenere la spirale anche durante la gravidanza, può essere causa di aborto o parto prematura.

Per la rimozione rivolgersi a un dottore esperto, in quanto la rimozione del dispositivo o l’esame dell’utero possono essere causa di aborto spontaneo. Quindi occorre procedere con molta delicatezza.

Nel momento della rimozione della spirale, si potrebbe prendere in considerazione l’interruzione della gravidanza. Nel caso in cui la donna volesse proseguire la gravidanza e Nova T 380 non potesse essere rimossa, si deve informare la donna dei rischi che corre, in particolare una nascita prematura con le sue conseguenze.

Occorre dunque un controllo atteso e costante, con monitoraggio che assicuri il perfetto stato di salute sia del bambino che della madre. La donna deve prestare attenzione a tutti i sintomi che potrebbero indicare una complicazione della gravidanza.

In particolare occorre avere attenzione nei confronti di dolori addominali come crampi accompagnati da febbre. In ogni caso, ad ogni non vi sono state segnalazioni in merito alla correlazione tra possibili malformazioni del feto e l’utilizzo di Nova T 380. Per quello che riguarda l’allattamento Nova T 380 non interferisce in alcun modo con l’allattamento.

Nova T 380 Bayer

Nova T 380 è un dispositivo di contraccezione monouso che viene chiuso all’interno della sua confezione. Fino a quando è nell’involucro in plastica resta comunque perfettamente sterile. La sterilizzazione è avvenuta precedentemente all’inserimento all’interno della confezione. Non si può procedere a nuova sterilizzazione.

Nel caso in cui il prodotto venga attaccato da agenti esterni, prima dell’inserimento, è possibile che si verifichino delle infezioni a cui occorre porre delle misure specifiche per la cura. Prima dell’utilizzo del prodotto, che ricordiamo, deve avvenire solo in uno studio medico per mano di un’esperto, esattamente come l’estrazione, occorre controllare la data di scadenza.

Questa viene riportata sulla confezione, dove viene indicato il mese e l’anno. Per quello che riguarda il giorno si può far riferimento all’ultimo del mese inciso sulla confezione.

La data di scadenza è da ritenersi valida solo nel caso in cui il prodotto sia stato conservato nella maniera corretta e la confezione non risulti manomessa. Se il prodotto non è perfettamente sigillato al momento dell’utilizzo, evitare l’applicazione.

Quindi controllare il prodotto ed essere sicuri di affidarsi a degli esperti per quello che riguarda l’inserimento. Nel caso in cui si notasse che Nova T 380 fosse inutilizzabile, si consiglia di chiedere al proprio farmacista in che modo disfarsene.

Non gettar all’interno dei rifiuti domestici. In questa maniera sarà possibile prevenire l’inquinamento dell’ambiente. Non inserire Nova T 380 in autonomia e anche per quello che riguarda la rimozione è indispensabile rivolgersi ad un esperto componente.

Conservare Nova T 380 all’interno della confezione originale, con il foglietto illustrativo in modo tale da conservare perfettamente il prodotto. Conservare in un luogo lontano da fonti di luce diretta o in luoghi umidi.

In conclusione

Nova T 380 è un dispositivo per la contraccezione. Un prodotto perfetto per tutte le donne che non desiderano una gravidanza. L’inserimento all’interno dell’utero deve avvenire per mano di uno specialista, che sia in grado di non mettere a rischio la salute della donna che si sottopone al trattamento. Nonostante l’inserimento della spirale qualcosa può non andare per il verso giusto ed è possibile che vi siano delle gravidanze.

In questo caso si consiglia la rimozione della spirale. Occorre però specificare che non sempre è possibile e in molti casi si discute di una possibile interruzione della gravidanza.

Nel caso in cui la donna sia intenzionata a proseguire con la gravidanza, sarà possibile farlo non rimuovendo la spirale, ma la gravidanza dovrà essere seguita con estrema cura. Nova T 380 ha una durata di 5 anni, trascorsi i quali deve essere rimossa.

Contestualmente le donna, può richiedere l’inserimento di un nuovo dispositivo e questo è uno dei modi per evitare una possibile gravidanza al momento della rimozione. In ogni caso, Nova T 380 può essere rimossa senza alcun problema in qualunque momento, anche prima dei 5 anni di durata.

Si compone di un corpo in argento che è coperto da una spirale in rame. Proprio quest’ultimo elemento viene lentamente rilasciato all’interno dell’utero per permettere la contraccezione della gravidanza.

Non vi è, a tal proposito, alcun rischio in merito all’avvelenamento da rame. Ci sono alcuni alimenti che contengono un quantitativo di rame maggiore se confrontato a quello rilasciato dalla spirale.

Prima dell’utilizzo controllare la data di scadenza, non utilizzare se essa è superata. Nel caso in cui si notino effetti collaterali, chiedere subito un consulto medico. Ti consigliamo di consultare il nostro blog sempre ricco di nuovi contenuti e i nostri canali social sempre aggiornati sugli argomenti di tendenza.

Informazioni aggiuntive

Formato

Fino a 8kg – 38cm di lunghezza, Superiori A 8kg – 70cm Di Lunghezza

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Nova T 380 Dispositivo Intrauterino”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.