Linea F Termometro Digit Flex e Ecologico

6,046,31

Linea F termometro digitale è perfetto per misurare la febbre in quanto è lo strumento più adatto per la sua precisione.

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

Linea F termometro digitale è lo strumento più indicato e preciso per misurare la febbre. La febbre, come ben sappiamo, è un segnale d’allarme. Può indicare una influenza semplice, ma anche un’infezione batterica che può essere più seria.

È proprio per questo motivo che non va assolutamente sottovalutata. Va misurata più volte al giorno ed è essenziale avere un buon termometro per verificarne l’andamento ed eventualmente, in caso di necessità, comunicarlo al proprio medico.

Per scegliere il termometro adatto l’offerta è davvero ampia: si va dai vecchi termometri a mercurio, che sono quasi ormai in disuso, a quelli più diffusi cioè i termometri digitali, fino ad arrivare oggi anche ai termometri digitali ad infrarosso che misurano la temperatura senza nemmeno la necessità di toccare la pelle.

Per chi non lo ricordasse, il termometro a mercurio è composto da un tubicino di vetro interno con l’indicazione di una scala graduata. La punta è fatta di metallo che è un materiale conduttore che si scalda fino a riuscire a misurare la temperatura del corpo.

Una volta che il metallo si riscalda, il mercurio, che è anch’esso conduttore, aumenta di volume e risale in questo modo lungo il tubicino centrale di vetro. La temperatura che indica è abbastanza attendibile.

Bisogna aspettare un po’ di tempo prima che torni al suo volume iniziale, ed è per questo che per una seconda misurazione bisogna aspettare qualche minuto. È dal 2009 che il termometro mercurio non è più in vendita proprio perché il mercurio è tossico.

Linea F termometro digitale

Il termometro digitale con display, in particolare il termometro linea F Angelini, è il più diffuso oggigiorno per la misurazione della temperatura corporea sia in ospedale che in casa.Anche in questo caso è presente la punta metallica, ma, a differenza del termometro mercurio, è connessa a dei sensori di calore.

Questi rilevano la temperatura esatta con un risultato affidabile e preciso.Il tempo necessario per la misurazione può variare da un minuto ad un massimo di cinque minuti. Il termometro linea F digitale è solitamente usato in modalità ascellare, ma può anche essere utilizzato per via orale o per anche via anale.

Quest’ultima modalità viene usata soprattutto nei bambini e nei neonati visto che non riescono a rimanere fermi abbastanza a lungo per la corretta misurazione. A differenza del termometro a mercurio, i tempi necessari per ritornare alla temperatura basale e poter ripetere la misurazione sono decisamente inferiori.

Vediamo più in dettaglio come funziona il termometro linea F Angelini. Questo apparecchio utilizza un sensore che, al mutare della temperatura, subisce cambi della sua resistenza elettrica. Questi cambi, per mezzo di un circuito elettronico, sono convertiti in numeri su un display fatto di cristalli liquidi.

Spesso giudicato di poca affidabilità, ma in realtà è considerato molto preciso dagli esperti. I professionisti ritengono che il malfunzionamento è da ricondurre ad un utilizzo scorretto del termometro digitale. Avendo un bulbo piccolo rispetto ai termometri di prima è importante assicurarsi che il bulbo aderisca bene alla pelle.

Termometro linea F Angelini

Se sei una persona che è attenta alla natura allora il termometro ecologico linea F è l’ideale. L’utilizzo del termometro linea F Angelini ecologico è consigliato proprio per tutti coloro che sono alla ricerca di un prodotto ecologico, ma allo stesso tempo efficiente per la misurazione della temperatura corporea.

La sua formula analogica non contiene mercurio. Il termometro linea F può essere usato per via orale, ascellare o rettale e può essere poi gettato nei normali rifiuti domestici.  Come detto il termometro Linea F è un termometro ecologico. Misura in maniera efficace la temperatura corporea senza l’uso di sostanze potenzialmente pericolose e tossiche.

Vediamo in dettaglio com’è composto il termometro ecologico linea F:

  • questo tipo di termometro utilizza una colonnina di gallio, indio e stagno che uniti formano una lega che prende il nome di Galinstano;
  • è formato da una struttura in vetro grazie alla quale si può ottenere una perfetta disinfezione per evitare la trasmissione di qualsiasi virus;
  • non ha bisogno di batterie e non deve essere regolato in un secondo momento;
  • ha una ovale, ecologico a miscela;
  • Il colore del capillare è blu;
  • È di colore bianco la scala graduata;
  • Il campo di misurazione va dai 34° ai 42° gradi Celsius;
  • la tacca di controllo laser è settata a 38° gradi.

Termometro linea F Angelini istruzioni

Vediamo perché conviene scegliere un termometro digitale. I termometri digitali linea F, che sono noti anche come termometri elettronici, sono molto popolari. Sono popolari grazie alla loro velocità di visualizzazione della temperatura e la loro facilità di utilizzo. Ci sono anche alcuni modelli dotati anche di tecnologia a infrarossi che non necessitano di contatto.

Uno dei vantaggi principali è la rapidità di visualizzazione. I termometri elettronici godono di una velocità di visualizzazione più elevata rispetto ai modelli tradizionali analogici fatti di vetro. Alcuni termometri di utilizzo rettale sono dotati di un display digitale molto reattivo con tempi di risposta di circa 20 secondi.

Ciò rappresenta un enorme vantaggio nel momento in cui si debba, per esempio, misurare la febbre di un neonato.Un altro dei vantaggi da risaltare è la facilità d’uso. Questi modelli di termometro consentono una lettura chiara e facile della temperatura misurata attraverso al loro display digitale.

In aggiunta è un segnale acustico ciò che indica all’utente che l’operazione di misurazione è finalizzata. È grazie a tutti questi vantaggi che i termometri convenzionali in vetro stanno perdendo la loro presenza. Nei termometri convenzionali sappiamo che la lettura della temperatura sulla striscia graduata è sicuramente meno agevole.

Inoltre è necessario dover aspettare diversi minuti prima di poter ottenere la febbre esatta di chi la sta misurando. Questi modelli, inoltre, possono rompersi in modo facile essendo in vetro ed è per questa ragione che non devono essere utilizzati su neonati o bambini piccoli.

Termometro ecologico linea F istruzioni: tipi di misurazione della temperatura e le differenze

La misurazione della temperatura può essere ascellare, rettale, frontale, orale o timpanica. Vediamo come usare il termometro linea F Angelini quanto misuriamo in modo ascellare.

Innanzitutto il bulbo del termometro, sia esso elettronico o analogico, viene collocato sotto l’ascella, possibilmente al centro, in modo che rimanga bloccato tra il braccio e il torso. Sicuramente fra i pro possiamo dire che è estremamente facile da usare.

Come contro però possiamo dire che è scarsamente preciso dato che il bulbo è parzialmente esposto all’aria circostante. Nella misurazione rettale Il bulbo del termometro analogico o elettronico viene introdotto proprio nel retto. Questa è una tecnica utilizzata in particolar modo nel caso di bambini molto piccoli o neonati.

Uno dei vantaggi di questo metodo è sicuramente quello dell’attendibilità e precisione perché rileva la temperatura nella parte centrale del corpo. Sicuramene uno dei contro è quello di essere un metodo generalmente sgradito ai pazienti.

Qualora si debba procedere con questo metodo su un bambino, questi dovrà essere messo in maniera che non corra alcun rischio per la sua integrità. Il bulbo ovviamente dovrà essere convenientemente pulito e disinfettato dopo ogni utilizzo.

Nella misurazione orale il bulbo deve essere posizionato sotto la lingua. Il paziente dovrà tenere la bocca chiusa e respirare solo col naso. È un metodo semplice, ma meno preciso rispetto a quello rettale. Il dato ricavato non potrà essere attendibile se il paziente apre la bocca.

Il rilevamento della temperatura dovrà essere realizzato almeno 15 minuti dopo l’assorbimento di cibo o di bevanda.

Linea f termometro digitale istruzioni: altre informazioni utili

Forse la più conosciuta attualmente è proprio la misurazione temporale/frontale. La misurazione temporale e frontale può essere realizzata con l’aiuto di un termometro elettronico ad infrarossi, ossia senza contatto, o tramite una striscia da applicare direttamente sulla fronte.

Questo sicuramente rappresenta uno dei metodi più facili, pratici e veloci da usare anche perché permette di non disturbare particolarmente il paziente. In particolare i termometri a infrarossi usati per questo tipo di misurazione sono estremamente igienici dato che non entrano mai in contatto diretto con il paziente.

Questo tipo di misurazione però è quella meno accurata rispetto a quella rettale o timpanica. Ma vediamo cosa si intende per misurazione timpanica. La già menzionata misurazione timpanica, detta anche auricolare, viene realizzata con l’aiuto di un termometro auricolare elettronico. Questo termometro è formato da una sonda che viene introdotta nel canale uditivo.

Questo tipo di rilevazione della temperatura corporea per via auricolare può essere realizzata utilizzando sonde monouso. È sicuramente un metodo facile e veloce. C’è però uno svantaggio da segnalare: è una metodologia sì affidabile, ma a condizione che non siano presenti tappi di cerume nel condotto uditivo.

Possiamo concludere, dopo quanto detto e attraverso una semplice ricerca in rete, che esiste una grande variabilità di modelli digitali, fortemente predominante rispetto a quelli in vetro. Indice dell’avanzamento tecnologico nel settore sanitario, dietro il quale c’è sicuramente tanto studio, impegno e passione.

Perché scegliere un termometro linea F digitale per i bambini

I termometri linea F sono sicuramente indicati per i bambini e le ragioni sono varie. Sono quelli più sicuri e accurati per la correttezza delle misurazioni, ovviamente se usati in modo appropriato. Questo è essenziale per evitare falsi allarmi, o anche peggio, non misurare una temperatura al di sopra della norma.

Questi termometri si distinguono per la resistenza dei materiali. Inoltre non pericolosi come il vetro, che può rompersi facilmente, specialmente avendo a che fare con i bambini. Sono termometri economici. Hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo.

È facile e rapido leggere la temperatura sul display e sono adatti ad essere usati anche dai nonni che sempre più spesso si prendono cura dei nipotini influenzati. Inoltre, al termine della misurazione, l’emissione del suono può essere elemento psicologico calmante per il bambino. La misurazione della febbre non è più vista ai loro occhi come una tortura, ma quasi come un gioco.

Un’altra caratteristica molto importante quando questi termometri vengono utilizzati per i bambini è la possibilità di portarli facilmente con sé nei fuori porta. È proprio grazie alla loro resistenza agli urti e alla disponibilità di modelli di piccole dimensioni che sono ideali da portare appresso.

Purtroppo spesso i bambini si ammalano nel weekend, per questo è sempre buono averne uno. Quanto detto non significa che i termometri in vetro siano inutili. Ne è stata valutata l’affidabilità e la precisione. Tuttavia la richiesta di mercato è diretta ad una scelta più pratica, che sembra soddisfatta dallo sviluppo tecnologico nel settore dei termometri.

Consigli utili per la misurazione della temperatura corporea

Per far sì che la misurazione della temperatura sia attendibile è necessaria misurarla lasciando trascorrere almeno un’ora da un’attività fisica intensa. Per i bambini non deve essere misurata dopo una corsa e per i neonati anche dopo uno stato di agitazione psicomotoria.

È consigliabile misurarla lasciando trascorrere almeno mezz’ora dopo aver mangiato o bevuto alimenti e bevande calde e fredde soprattutto se la misurazione è con metodo orale. Non si dovrebbe mai misurare la temperatura corporea dopo un bagno.

È necessario aspettare un po’ di tempo ed asciugarsi bene. Per la misurazione della temperatura in sede ascellare si deve fare attenzione agli abiti che possono disturbare imbrigliandosi nel termometro impedendo così la corretta aderenza del bulbo del termometro alla pelle.

Bisogna pulire bene la cavità auricolare se si utilizza un termometro digitale auricolare. Il cerume infatti può alterare i risultati della misurazione. Anche i prodotti medicamentosi utilizzati in casi di processi infiammatori a livello del canale auricolare posso alterare i risultati.

Bisogna sempre evitare di misurare la temperatura in cavità auricolari con processi infiammatori in corso. Si consiglia di scegliere l’orecchio sano se il processo infiammatorio è mono laterale. Non usare il termometro auricolare dalla parte dove il bambino è stato appoggiato mentre dormiva e magari.

Suggeriamo di pulire bene la cute frontale per la misurazione con la tecnologia ad infrarossi. Concludiamo che spesso le insoddisfazioni degli utenti sui termometri digitali sono dovute ad approcci superficiali. I malfunzionamenti non dipendono da prodotti di qualità scarsa, ma da un uso improprio.

Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Informazioni aggiuntive

Formato

Digit Flex, Ecologico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Linea F Termometro Digit Flex e Ecologico”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.