-21% di sconto

Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2%

14,78

Gyno canesten è una crema utile per il trattamento di sintomi come prurito, arrossamento, sensazione di gonfiore, bruciore al passaggio dell’urina, leucorrea, sopratutto se questi sintomi sono provocati da infezioni o infiammazioni vulvovaginali (candida).

COD: 025833068 Categoria:

Descrizione

Gynocanesten crema è un parafarmaco per il trattamento di alcuni sintomi localizzati come prurito, arrossamento, sensazione di gonfiore, bruciore al passaggio dell’urina, leucorrea, sopratutto se questi sintomi sono provocati da infezioni o infiammazioni vulvovaginali da candida che sono state precedentemente diagnosticate dal medico di base o dal ginecologo.

Gynocanesten monodose come si usa?Come per tutti i farmaci gynocanesten crema va applicata rispettando e seguendo i dosaggi consigliati al momento della prescrizione.Se non doveste ricordare come applicare gynocanesten monodose o a quali dosaggi seguite le istruzioni de foglietto illustrativo.

Questa crema va introdotta profondamente nella vagina la sera (assumere la posizione supina aiuterà in questo). Il trattamento deve essere fatto nel periodo in cui si è senza mestruazioni. Se i sintomi persistono per più di 7 giorni consultare il medico, prima di ripetere il trattamento. Perché infezioni che si ripetono possono indicare una patologia di base, soprattutto se i sintomi svaniscono e poi si ripresentano entro 2 mesi.

Durante il trattamento non bisogna usare tamponi, lavande vaginali o altri prodotti vaginali. Durante l’uso si raccomanda di evitare i rapporti per evitare che l’infezione possa essere trasmessa. Ricordiamo che Il prodotto è destinato all’impiego da parte di adulti e adolescenti sopra i 12 anni.

Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2% informazioni addizionali

Salvo diverse indicazioni mediche, questo prodotto va usata giornalmente, di sera, per 3 giorni di fila e, solo se necessario, può essere eseguito un secondo trattamento di ulteriori 3 giorni. Anche se si sta utilizzando gynocanesten monodose l’applicatore va usato solo una volta e poi buttato via, questo accorgimento serve ad evitare possibili reinfezioni.

L’applicazione è semplice e veloce, basta estrarre il pistone dell’applicatore fino al suo arresto, poi aprire il tubo di Gynocanesten crema candida, inserire l’applicatore in quest’ultimo e tenerlo premuto per riempire l’applicatore, poi va sfilato e introdotto profondamente in vagina (stare sdraiati può aiutare in questo) e poi va svuotato con pressione regolare e continua.

Poi l’applicatore va estratto e buttato via.In caso di vulvite il trattamento dovrebbe durare per 1/2 settimane. Si consiglia l’applicazione di gynocanesten crema candida anche esternamente nella zona perineale, con uno strato sottile 2 volte al giorno e facendola penetrare con un lieve massaggio.

Per quanto riguarda la gravidanza sarebbe meglio evitare qualsiasi farmaco e prima di assumere qualsiasi farmaco se strettamente necessario, va consultato il proprio medico curante o ginecologo.

Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2% in gravidanza e allattamento

Non sono stati condotti studi sugli effetti sulla fertilità, gli studi sugli animali non hanno mostrato alcun effetto. Esiste un numero limitato di dati sull’uso di Gynocanesten crema in gravidanza. Gli studi sugli animali non dimostrano effetti diretti o indiretti dannosi per quanto riguarda la tossicità riproduttiva, ma è opportuno evitare l’uso di questo prodotto nel primo trimestre di gravidanza.

Durante la gravidanza e solo se strettamente necessario e sotto controllo medico il trattamento dovrebbe essere effettuato preferibilmente con le Gynocanesten compresse vaginali che possono essere utilizzate senza l’utilizzo dell’applicatore.

I dati tossicologici disponibili sugli animali in allattamento hanno evidenziato delle secrezioni di clotrimazolo principio attivo di gynocanesten crema nel latte, quindi si consiglia di interrompere l’allattamento durante il trattamento.

Cosa fare in caso di sovra-dosaggio?

Può anche capitare che per sbaglio assumiate una quantità di questo prodotto superiore a quella prevista e data dal vostro medico. O può capitare che bambini piccoli ingeriscano dei farmaci se sono a portata di mano (anche se raccomandiamo di tenere i farmaci sempre lontano dalla portata dei bambini).

Cosa fare se per errore si è preso un dosaggio eccessivo di Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2%? Qualunque sia la causa si consiglia di seguire le istruzioni del foglietto illustrativo incluso nella confezione e che riassumiamo qui di seguito. “Non c’è un rischio di intossicazione acuta, è poco probabile sia dopo una singola applicazione vaginale anche se ripetuta che per involontaria assunzione orale. Non esiste antidoto specifico o istruzioni particolari”.

Per qualsiasi approfondimento in merito consigliamo di rivolgersi al farmacista, al medico di base o al ginecologo e leggere anche attentamente le istruzioni riportate nel bugiardino e seguire la posologia indicata dal vostro medico curante.

Descrizione Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2%

La sua denominazione è Gynocanesten e fa parte della categoria farmacologica degli 
anti-infettivi e anti settici ginecologici, derivati dagli imidazolici. I suoi principi attivi per Gynocanesten crema 5 g di crema vaginale sono clotrimazolo 100 mg.
 Gli eccipienti sono i seguenti: sorbitano stearato, cetilpalmitato, alcool cetostearilico, alcool benzilico, polisorbato 60, ottildodecanolo e per finire acqua depurata.

Le indicazioni da seguire: questo prodotto tratta sintomi localizzati come prurito, arrossamento e gonfiore della mucosa vaginale, leucorrea e bruciore se siano conseguenti ad infezioni da candida diagnosticate dal medico curante o ginecologo. Questo proodotto non deve essere utilizzata in caso di ipersensibilità al principio attivo o agli eccipienti.

La posologia di Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2% è la seguente:
Crema o compresse che siano vanno introdotte profondamente in vagina la sera.
Il trattamento deve iniziare e finire senza le mestruazioni.
Se i sintomi durano per più’ di 7 giorni bisogna ricontattare il medico e approfondire la situazione.
 In caso di necessità il medico potrebbe far ripetere il trattamento o richiedere ulteriori esami perché le infezioni che si ripetono possono nascondere dei disturbi diversi.

Infatti le infezioni ricorrenti possono indicare una diversa patologia magari che non si sa di avere come diabete o infezioni diverse (sopratutto se i sintomi spariscono e poi ricompaiono in breve tempo).
 Si raccomanda di evitare l’utilizzo di tamponi, spermicidi o lavande vaginali e altri prodotti durante l’impiego di Gynocanesten crema, Gynocanesten monodose o Gynocanesten compresse.

Durante l’uso di Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2% si raccomanda inoltre di evitare i rapporti per non portare l’infezione a riguardare anche il partner.

Durante la gravidanza, come abbiamo già precisato il trattamento andrebbe evitato ma se il ginecologo lo approva andrebbero preferite le Gynocanesten compresse perchè possono essere inserite senza l’applicatore.

Il prodotto può essere usato solo da adulti e persone al di sopra dei 12 anni

Salvo diversa prescrizione giornalmente, alla sera, per 3 giorni consecutivi, si dovrà mettere la Gynocanesten crema, il contenuto di un applicatore (5 g circa) e il trattamento può essere poi continuato per altri 3 giorni. 
L’applicatore va usato una volta sola e poi gettato.

In caso di vulvite il trattamento può allungarsi per 1-2 settimane.Si consiglia anche l’applicazione esternamente 2-3 volte al giorno, per evitare una infezione ulteriore, a questo proposito anche il partner deve essere contemporaneamente trattato con Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2%.
Per quanto riguarda le Gynocanesten compresse la somministrazione è di una compressa la sera per 6 giorni, in alternativa si possono mettere 2 compresse di coricarsi e per 3 giorni.

La modalità di applicazione di Gynocanesten compresse è semplice: dopo aver lavato le mani, introdurre la compressa vaginale più profondamente possibile, utilizzando delicatamente un dito in vagina (se vi sdraiate sul dorso e flettete leggermente le gambe l’operazione sarà più semplice e indolore).
Nelle forme o croniche o recidivante, la posologia giornaliera può arrivare a 2 compresse vaginali la sera, per 6 o 12 giorni.

Inoltre, si consiglia l’applicazione della crema anche esternamente, e anche sulla zona perineale con un leggero massaggio 2 o anche 3 volte al giorno,

Per far sì che le compresse si dissolvano completamente serve che la vagina abbia un adeguato grado di umidità, se no dei frammenti no sciolti delle Gynocanesten compresse potrebbero fuoriuscire.

Per evitarlo è davvero importante inserire le Gynocanesten compresse più profondamente possibile in vagina e farlo al momento di coricarsi.
 Se, nonostante ciò, la compressa dovesse non sciogliersi completamente durante la notte, si dovrà utilizzare anche, o in sostituzione, Gynocanesten crema candida.

Questo medicinale non richiede delle condizioni particolari di conservazione se non 
conservare ad una temperatura maggiore dei 25 gradi.

Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2%: avvertenze e effetti indesiderati

Se si ha febbre (38 gradi o più) o dolore al ventre, perdite vaginali con cattivo odore, nausea, mal di schiena, emorragia, dolore alle spalle, chieda subito un consulto medico.
 Gynocanesten crema riduce l’efficacia dei prodotti a base di lattice, come preservativi o diaframma, quando applicata nell’area genitale, è un effetto temporaneo che si ha solo durante il trattamento.

L’impiego di prodotti per uso topico può provocare fenomeni di sensibilizzazione e quindi il trattamento va interrotto per adottare misure terapeutiche per eliminare la sensibilizzazione.
 Questo prodotto non deve essere messo a contatto con gli occhi e non va ingerita.

Questo prodotto contiene alcool cetostearilico che può causare reazioni alla pelle come la dermatite da contatto.
 Alcune reazioni avverse sono riportate di seguito, per avere quelle complete leggere il foglietto illustrativo presente nella confezione di Gynocanesten monodose o rivolgersi al medico.

Tutto quello che c’è da ricordare di questo articolo riassunto in 500 parole

Si raccomanda di evitare l’utilizzo di tamponi, spermicidi o lavande vaginali e altri prodotti durante l’impiego di Gynocanesten crema, Gynocanesten monodose o Gynocanesten compresse. Durante la gravidanza, come abbiamo già precisato il trattamento andrebbe evitato ma se il ginecologo lo approva andrebbero preferite le Gynocanesten compresse perchè possono essere inserite senza l’applicatore.

Quresto prodotto è un parafarmaco per il trattamento di alcuni sintomi localizzati come prurito, arrossamento, sensazione di gonfiore, bruciore al passaggio dell’urina, leucorrea, sopratutto se questi sintomi sono provocati da infezioni o infiammazioni vulvovaginali da candida che sono state precedentemente diagnosticate dal medico di base o dal ginecologo.

Come per tutti i parafarmaci Gynocanesten crema va applicata rispettando e seguendo i dosaggi consigliati al momento della prescrizione.Se non doveste ricordare come applicare gynocanesten monodose o a quali dosaggi seguite le istruzioni de foglietto illustrativo. Nelle forme o croniche o recidivante, la posologia giornaliera può arrivare a 2 compresse vaginali la sera, per 6 o 12 giorni.

Per far sì che le compresse si dissolvano completamente serve che la vagina abbia un adeguato grado di umidità, se no dei frammenti no sciolti delle Gynocanesten compresse potrebbero fuoriuscire. Ma normalmente questo non succede e la modalità di applicazione di Gynocanesten compresse è semplice: dopo aver lavato le mani, introdurre la compressa vaginale più profondamente possibile, utilizzando delicatamente un dito in vagina (se vi sdraiate sul dorso e flettete leggermente le gambe l’operazione sarà più semplice e indolore).

L’applicazione del prodotto…

L’applicazione è semplice e veloce, basta estrarre il pistone dell’applicatore fino al suo arresto, poi aprire il tubo di Gynocanesten crema candida, inserire l’applicatore in quest’ultimo e tenerlo premuto per riempire l’applicatore, poi va sfilato e introdotto profondamente in vagina (stare sdraiati può aiutare in questo) e poi va svuotato con pressione regolare e continua. Poi l’applicatore va estratto e buttato via.

Crema o compresse che siano vanno introdotte profondamente in vagina la sera.
Il trattamento deve iniziare e finire senza le mestruazioni.
 Se i sintomi durano per piu’ di 7 giorni bisogna ricontattare il medico e approfondire la situazione.
In caso di necessità il medico potrebbe far ripetere il trattamento o richiedere ulteriori esami perchè le infezioni che si ripetono possono nascondere dei disturbi diversi.

Questa crema si usa per il trattamento di infezioni fungine, se i sintomi dovessero manifestarsi per la prima volta è importante consultare il medico, che formulerà la diagnosi corretta. Consultare il medico anche nel caso in cui i segni durino più di 7 giorni nonostante il trattamento e se ha avuto più di due infezioni fungine nell’arco di 6 mesi.

Consultare il medico è importante anche se si sospetta una gravidanza o si hanno meno di 18 anni o ha già manifestato reazioni di intolleranza a questo tipo di medicamenti.In tutti gli altri casi è possibile un trattamento consigliato dal farmacista.

Gynocanesten prezzo

Il prezzo per Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2% è contenuto, infatti parte da circa 10 Euro.

Segui il nostro blog, oppure i nostri canali social per essere sempre aggiornato.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gynocanesten Crema Vaginale 30g 2%”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.