Elevit 30 Compresse Rivestite

15,9943,42

Elevit si utilizza per la prevenzione o correzione dei disturbi provocati dallo squilibrio o carenza di minerali o vitamine.

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

Elevit appartiene alla categoria dei minerali/oligoelementi e dei multivitaminici. Si usa per la prevenzione o correzione dei disturbi provocati dallo squilibrio o carenza di minerali o vitamine. Anche per le carenze dietetiche che si hanno durante la gravidanza e poi l’allattamento. Le vitamine, i minerali e gli oligoelementi sono nutrienti essenziali. Questi elementi non possono essere prodotti dall’organismo e dunque devono essere assunti con la dieta.

Sono essenziali per le funzioni vitali quotidiane: digestione, respirazione, funzionalità del cervello e del sistema nervoso, generazione di energia, riproduzione, crescita. Allo stesso tempo fanno parte della maggior parte di tessuti e organi. Le donne in gravidanza e le donne in allattamento hanno bisogno di molte più vitamine, minerali e oligoelementi. Una donna in gravidanza, in particolare, deve fornire nutrimento non solo per il proprio organismo ma anche per quello del proprio bambino.

Grazie ad una dieta equilibrata, senza consumo di alcol e nicotina, le donne in gravidanza e coloro che allattano normalmente hanno quantitativi sufficienti di vitamine, minerali e oligoelementi. Ciò nonostante si possono verificare carenze in gravidanza e allattamento. Soprattutto il vomito frequente durante i primi mesi della gravidanza potrebbe causare una carenza di nutrienti essenziali. Le carenze possono portare a stanchezza e anemia per la madre e ritardo nella crescita e cambiamenti nella pelle e nelle membrane mucose del bambino.

Elevit in gravidanza, come funziona?

Come già detto Elevit è specificatamente formulato per le donne in gravidanza e per le donne che allattano. Tuttavia è molto importante non superare il dosaggio raccomandato dal proprio medico. Tutti i nutrienti essenziali che vengono maggiormente richiesti durante la gravidanza e l’allattamento sono contenuti in Elevit. In questo modo si previene il verificarsi di carenze sia nella madre che nel bambino. Inoltre l’acido folico è uno degli elementi essenziali che aiuta a prevenire le malformazioni del bambino.

Dosi elevate di vitamina A, cioè superiori a 10.000 unità internazionali (UI) al giorno, possono essere la causa di deformazioni nel feto soprattutto se somministrate durante i primi tre mesi di gravidanza. È per questo molto importante parlare col proprio medico e valutare il dosaggio corretto in maniera individuale. Anche un sovradosaggio prolungato di vitamina D può essere dannoso per il feto e per i neonati. Sia le vitamine che i minerali contenuti nel medicinale sono secreti nel latte materno.

Questo deve essere tenuto in considerazione nel caso in cui il neonato stia ricevendo un’integrazione di qualcuna di queste sostanze. Bisogna considerare che la dose giornaliera di Vitamina D considerata sicura sia per le donne in gravidanza che per quelle che allattano è di 4.000 UI. Elevit contiene 500 UI per compressa.

Elevit composizione

Si consiglia di prendere questo medicinale seguendo sempre ed esattamente quanto riportato nel foglio o seguendo le istruzioni del medico, dell’infermiere o del farmacista. Se permangono dubbi è necessario e consigliabile consultare una delle figure sopra elencate. La dose raccomandata è di una compressa al giorno. Le compresse di Elevit possono essere deglutite intere con un bicchiere d’acqua ed è preferibile farlo durante i pasti.

Nel caso in cui si dovessero avvertire delle nausee mattutine, consigliamo di assumere la compressa a mezzogiorno o alla sera. La linea di incisione presente sulla compressa serve solamente ad agevolare la rottura della compressa nel caso in cui si hanno difficoltà ad ingerirla intera. È raccomandabile iniziare a prendere Elevit un mese prima del concepimento o comunque quando si programma una gravidanza.

È inoltre consigliabile continuare ad assumerlo per tutto il corso della gravidanza e fino alla fine dell’allattamento. Elevit può essere anche utilizzato nelle adolescenti che stanno pianificando un gravidanza, che sono in gravidanza o che stanno allattando. Il dosaggio è sempre lo stesso che si applica alle donne in età un po’ più adulta.

Non è indicato assumere Elevit per pazienti con grave riduzione della funzionalità renale e dev’essere somministrato sotto stretto controllo medico anche per pazienti con ridotta funzionalità del fegato. Nel caso in cui ci si dimentichi di prendere la compressa, non bisogna prendere una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Continuare con la dose raccomandata di una compressa al giorno.

Elevit: Le controindicazioni

Queste compresse non devono essere prese se si è allergici ad uno dei componenti che le compongono elencati di seguito: vitamina A: 3600 UI, vitamina B1: 1,55 mg, vitamina B2: 1,8 mg, vitamina B6: 2,6 mg, vitamina B12: 4,0 µg, vitamina C: 100,0 mg, vitamina D3: 500 UI, vitamina E: 15 UI, calcio pantotenato: 10,0 mg, biotina: 0,2 mg, acido folico: 0,8 mg, nicotinamide: 19,0 mg, ferro: 60,0 mg, calcio: 125,0 mg, rame: 1,0 mg, magnesio: 100,0 mg, manganese: 1,0 mg, fosforo: 125,0 mg, zinco: 7,5 mg.

Gli altri componenti che le compongono sono: lattosio, mannitolo, macrogol 400, glicerolo distearato, gelatina, cellulosa microcristallina, etilcellulosa, amido di sodio glicolato, magnesio stearato, povidone K90, povidone K30, ipromellosa, dispersione acquosa di etilcellulosa (etilcellulosa, sodio laurilsolfato, alcool cetilico), macrogol 6000, talco, titanio diossido (E171), ossido di ferro giallo (E172). Non bisogna assumere Elevit se si hanno livelli ematici troppo elevati di vitamina A e/o D, se si sta già seguendo un trattamento con Vitamina A o con le sostanze chimiche simili isotretinoina ed etretinato.

Il Beta-carotene è considerato una fonte di Vitamina A. Non prendere Elevit se si ha una funzionalità renale gravemente ridotta, aumentati livelli di calcio nel sangue o un’eliminazione di calcio nelle urine gravemente aumentata né con disturbi metabolici del ferro e/o del rame.

Precauzioni

È necessario rivolgersi al medico, al farmacista o all’infermiere prima di prendere Elevit se si soffre di calcoli urinari: il calcio, l’acido ascorbico e la vitamina D possono avere un effetto accelerante sulla formazione di calcoli. Evitare di assumerlo anche se si è in trattamento con altri prodotti vitaminici. Dosi molto elevate di alcuni ingredienti di Elevit possono essere dannose in particolare vitamina A, vitamina D, ferro e rame.

I pazienti che utilizzano altre composizioni vitaminiche o che sono in trattamento medico devono necessariamente consultare il medico o il farmacista prima di assumere Elevit. E’ richiesta particolare cautela con qualsiasi altro prodotto, inclusi gli integratori e/o cibi/bevande fortificate, contenenti vitamina A, beta-carotene o vitamina D. Si noti che: Elevit non deve essere usato se si hanno livelli troppo elevati di vitamina A o D o quando si utilizzano supplementi di vitamina A. Elevit non contiene iodio quindi è consigliabile integrare adeguatamente lo iodio.

Per quanto riguarda alcuni effetti collaterali segnaliamo che Elevit non ha effetti sulla capacità di guidare e usare macchinari e che Elevit contiene lattosio e olio di soia. Se si soffre di un’intolleranza ad alcuni zuccheri, suggeriamo di contattare il proprio medico prima di prendere Elevit. Non assumere questo medicinale se si è allergici alle arachidi o alla soia.

Interazioni: quali sono i farmaci o gli alimenti che possono modificare l’effetto

Informare il proprio medico o il farmacista se si sta assumendo, o se ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Prestare particolare attenzione a quelli di seguito riportati. I seguenti medicinali possono essere influenzati o influenzare l’effetto di Elevit. Dove necessario, devono essere utilizzati facendo passare almeno 2 ore prima o dopo l’assunzione di Elevit.

  • levodopa: un medicinale per trattare il morbo di Parkinson;
  • medicinali per trattare la ridotta densità ossea i cui nomi dei principi attivi terminano in “dronato”;
  • medicinali per trattare le infezioni batteriche il cui nome dei principi attivi terminano in “oxacina” o “ciclina”;
  • medicinali per aumentare la fuoriuscita di urina, chiamati tiazidi utilizzati ad esempio per ridurre la pressione sanguigna alta;
  • trientina: un medicinale per trattare l’accumulo di rame nei tessuti, chiamato malattia di Wilson;
  • tiroxina, levotiroxina: medicinali per trattare il ridotto funzionamento della ghiandola tiroidea ;
  • digitale: un medicinale per trattare patologie cardiache;
  • penicillamina: un medicinale per trattare l’infiammazione reumatica delle articolazioni e l’avvelenamento da metalli pesanti;
  • antiacidi: medicinali che neutralizzano o legano l’acido dello stomaco;
  • medicinali per trattare le infezioni virali.

Segnaliamo inoltre che i medicinali che riducono i livelli di lipidi nel sangue, cioè la colestiramina e il colestipolo, possono diminuire l’assorbimento delle vitamine lipofile. Informare il medico qualora fosse necessario l’utilizzo di questi medicinali durante la gravidanza e l’allattamento. Si deve anche considerare se la somministrazione di Elevit è sufficiente a prevenire le carenze di vitamine A, D ed E nella madre e nel bambino.

Cibi e bevande che interagiscono con Elevit

Se si sta assumendo Elevit bisogna considerare che l’acido ossalico, contenuto negli spinaci e nel rabarbaro, e l’acido fitico, contenuto nei cereali integrali, possono ridurre l’assorbimento del calcio. Consigliamo quindi di evitare l’assunzione di Elevit nelle due ore successive all’assunzione di grandi quantità di questi cibi. Nel caso in cui ci fosse un sovradosaggio, quindi si fosse presa una dose eccessiva di Elevit, bisogna considerare che potrebbe causare un aumento dei livelli ematici delle vitamine A e D, di calcio, di ferro e di rame.

Per capire se è effettivamente in atto un sovradosaggio prestate attenzione ai seguenti sintomi: mal di testa improvviso, confusione, affaticamento, irritabilità, nausea, vomito, dolore addominale, costipazione, diarrea, perdita dell’appetito, arrossamento della pelle, prurito, sete, tra cui sete eccessiva ed eliminazione di più urina del normale. Se questi sintomi si manifestano allora è necessario interrompere il trattamento e consultare il medico.

Per le donne in gravidanza si consideri che l’assunzione giornaliera di alte dosi di Vitamina A e Vitamina D può essere dannosa per il feto. Segnaliamo che Elevit si presenta in forma di compresse gialle, biconvesse, oblunghe rivestite con film, con la linea di incisione utilizzata per le persone che non riescono ad ingerirla completa. Il contenuto della confezione può essere di 30 o di 100 compresse, è possibile però che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Effetti Indesiderati: quali sono gli effetti collaterali

Come nel caso di tutti i medicinali, anche questo può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Analizziamo insieme quali possono essere. Gli effetti indesiderati possono verificarsi con le frequenze che segnaliamo di seguito. Gli effetti indesiderati comuni, che quindi possono interessare fino a 1 persona su 10 sono soprattutto dolore addominale, flatulenza, costipazione, diarrea, nausea e vomito.

Quelli rari possono interessare fino a 1 persona su 1.000 e possono essere reazioni allergiche con sintomi come il gonfiore del viso, sibili/difficoltà di respirazione, effetti sulla pelle: eruzione cutanea, prurito, rossore, vesciche, battito cardiaco debole o accelerato. È necessario interrompere immediatamente l’assunzione di Elevit e consultare il medico se si verificano i sintomi di una reazione allergica.

Con una frequenza non nota ed in accordo con i dati disponibili si può evidenziare un’aumentata escrezione del calcio nelle urine, mal di testa, capogiro, insonnia, nervosismo.Elevit inoltre contiene ferro che può conferire colore nero alle feci, ma questo fenomeno non ha alcuna rilevanza clinica. Si può anche osservare una leggera colorazione gialla dell’urina. Questo effetto non è dannoso ed è dovuto alla Vitamina B2 presente nella formulazione.

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere. È possibile inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione. Segnalando gli effetti indesiderati si aiuta a contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Scadenza e conservazione

Si consiglia di conservare questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non bisogna assolutamente usare questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sul blister e sulla scatola dopo Scad. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Si deve conservare nella confezione originale per proteggere le compresse dalla luce.

Ricordiamo nuovamente che questo medicinale deve essere assunto con particolare cautela insieme a qualsiasi altro prodotto, inclusi gli integratori, i cibi e le bevande fortificate, contenenti Vitamina A o beta-carotene. I pazienti con nefrolitiasi o urolitiasi devono prestare attenzione quando utilizzano supplementi vitaminici dal momento che il calcio, l’acido ascorbico e la Vitamina D possono influenzare la formazione dei calcoli.

Questo medicinale deve essere assunto con particolare cautela insieme a qualsiasi altro prodotto, inclusi gli integratori e/o cibi/bevande fortificate, contenente Vitamina D poiché dosi giornaliere elevate di questo composto possono causare ipervitaminosi D. Questo medicinale contiene lattosio (45,78 mg/compressa) come eccipiente. I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, deficienza della lattasi di Lapp o malassorbimento di glucosio-galattosio non devono assumere questo medicinale.

E’ importante avere sempre a disposizione le informazioni sul medicinale, consigliamo quindi di conservare sia la scatola che il foglio illustrativo. Ricordiamo di non gettare alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non vengono più utilizzati. Questo accorgimento aiuterà a proteggere l’ambiente.

Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Informazioni aggiuntive

Formato

100 Compresse Rivestite, 30 Compresse Rivestite

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Elevit 30 Compresse Rivestite”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.