-20% di sconto

Diarstop 20 Capsule

7,90

Diarstop è un parafarmaco appositamente pensato per riuscire a contrastare i sintomi della diarrea. Diarstop agisce in maniera efficace ed immediata. Nel caso in cui dopo 2 giorni non si dovessero notare dei miglioramenti, chiedere il parere del medico.

COD: 28466011 Categoria:

Descrizione

Diarstop è un parafarmaco a base di loperamide cloridrato, un prodotto consigliato per il trattamento delle diarree acute. Un parafarmaco in grado di rallentare la utilità intestinale.

La sua composizione è pensata per agire velocemente. Se entro 2 giorni non si notano dei miglioramenti, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico.

Diastop Giuliani è un parafarmaco per il quale acquisto e utilizzo non si ha bisogno di alcuna prescrizione medica. Il prodotto viene in genere consigliato per il trattamento sintomatico delle diarree acute.

Un prodotto che è in grado di agire in maniera veloce ed efficace per rallentare la motilità intestinale. In genere si consiglia di attenersi in maniera precisa alle indicazioni fornite per quello che riguarda le modalità e le quantità da utilizzare.

Si consiglia di somministrare Diarstop solo nel caso in cui siano presenti i sintomi di un disturbo intestinale. Spesso gli attacchi di diarrea sono dovuti a degli attacchi batterici o virali, ovvero a delle terapie antibiotiche.

Diarstop agisce in maniera efficace e riesce a dare sollievo immediatamente. Si consiglia di non superare le dosi indicate come quelle massime. Agisce velocemente quindi nel caso in cui dopo 2 giorni di trattamento non si notino dei miglioramenti ovvero dei peggioramenti, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico e comunque sospendere la terapia. Il principio attivo presente in Diarstop è il loperamide cloridrato: 1,5 mg.

L’azione del principio attivo del prodotto, può essere coadiuvata dalla presenza di altri elementi specifici quali: lattosio monoidrato, amido di mais, talco, magnesio stearato. La capsula di colore verde-grigia è costituita da: gelatina, glicerina, eritrosina (E 127), indigotina(E 132), ossido di ferro giallo (E 172), ossido di ferro nero (E 172), titanio diossido.

Diarstop 20 Capsule

Diarstop a cosa serve? A placare i sintomi della diarrea. Si tratta di un parafarmaco per il quale acquisto e somministrazione non si ha bisogno di alcuna prescrizione medica. Questo però non vuol dire che non si abbia bisogno di seguire le indicazioni per quello che riguarda l’utilizzo del prodotto.

Innanzitutto si sconsiglia l’utilizzo del prodotto nel caso in cui si sia allergici al principio attivo di Diarstop ovvero a uno qualunque degli altri elementi che formano la composizione del parafarmaco. Non utilizzare Diarstop Giuliani nel caso in cui si sia in gravidanza o se si stia allattando al seno.

Ci sono invece, dei casi in cui è opportuno, prima della somministrazione delle capsule, chiedere il parere del proprio medico. Ad esempio è importante chiedere consiglio nel caso in cui si siano verificati in precedenza casi di diarrea acuta in passato.

La diarrea può essere causa di una cospicua perdita di liquidi e di sali minerali. Proprio per questo motivo si consiglia di reintegrare le perdite bevendo molti liquidi. Si consigliano generalmente delle soluzioni acquose a base di zucchero e sali. Diarstop Giuliani è un prodotto per il trattamento specifico della diarrea.

Proprio per questo motivo si raccomanda di non utilizzarlo per finalità differenti, in quanto potrebbe essere fonte di effetti collaterali. Seguire le indicazioni per quello che riguarda le modalità e le quantità da utilizzare.

Non superare mai la dose raccomandata. Il sovradosaggio di Loperamide cloridrato, il principio attivo di Diarstop è stato causa, in alcuni pazienti di problemi cardiaci, come battito cardiaco rapido o irregolare.

Non somministrare nei bambini al di sotto dei 12 anni. Nel caso in cui, durante il trattamento con Diarstop Giuliani ci si sottoponga anche a diversa terapia a base di medicinali o farmaci differenti.

Diarstop è un parafarmaco e in quanto tale potrebbe interferire con l’azione benefica di alcuni prodotti e viceversa. Quindi nel caso in cui si debbano utilizzare i due prodotti contemporaneamente, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico.

In particolare si possono verificare interazioni con farmaci che rallentano la motilità intestinale, gli inibitori del citocromo CYP450 e di inibitori della glicoproteina P. All’interno di Diarstop Giuliani contiene lattosio, quindi se ne sconsiglia l’utilizzo nel caso in cui si sia ipersensibili ad alcuni zuccheri e al lattosio in particolare.

Tra i possibili effetti collaterali non è presente nessun effetto indesiderato che possa far pensare che vi siano pericoli al mettersi alla guida o nell’utilizzo dei macchinari per lo svolgimento del proprio lavoro. Nel caso in cui si abbiano dei dubbi, chiedere consiglio al proprio medico.

Diarstop: gravidanza e allattamento

Nel caso in cui sia presente una gravidanza, la si sospetti o la si stia pianificando si consiglia di non assumere Diarstop Giuliani. L’utilizzo del parafarmaco è possibile solo nel caso in cui vi sia stata una prescrizione medica.

Lo specialista in quel caso avrà valutato il rapporto tra i benefici e i rischi che si possono avere dall’utilizzo del prodotto. Anche nel caso in cui il medico dovesse prescrivere le capsule è importante seguire le indicazioni in merito alle modalità e alle quantità da assumere.

Non superare le dosi massime consigliate. Nel caso in cui si dovessero presentare degli effetti collaterali, si consiglia di chiedere il parere del medico e sospendere l’assunzione delle capsule.

Non vi sono elementi che possano far pensare a un possibile effetto del prodotto sulla fertilità della donna o dell’uomo. In ogni caso, se si sta provando ad avere un figlio e si riscontra un’oggettiva difficoltà, si consiglia di sospendere l’assunzione e di chiedere il parere del medico.

Gli studi non hanno però evidenziato effetti indesiderati che possano avere effetti duraturi nel tempo. Quindi la sospensione dell’utilizzo è sufficiente. Anche durante il periodo dell’allattamento si consiglia di chiedere il parere del proprio medico. Il principio attivo del prodotto potrebbe passare attraverso il latte materno.

Per questo motivo si consiglia di non assumente Diarstop. Anche nel caso in cui il medico dovesse prescrivere Diarstop si consiglia di non superare la dose massima consigliata. Se si dovessero notare degli effetti indesiderati, si consiglia di sospendere l’assunzione e chiedere il parere del proprio medico.

Posologia

Prima di assumere Diarstop si consiglia di leggere attentamente le indicazioni per quello che riguarda sia le modalità che le quantità da assumere. Nel caso in cui si abbiano dei dubbi, chiedere consiglio al proprio medico o al farmacista.

Non somministrare nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Le capsule non devono essere masticate, ma occorre deglutire con un goccio di acqua o di una qualunque altra bevanda.

Si raccomanda di iniziare il trattamento con 2 capsule da assumere contemporaneamente. Continuare poi il trattamento con 1 sola capsula dopo ogni evacuazione di feci molli.

Quando le feci si normalizzano, si consiglia di diminuite la dose e di interrompere il trattamento per evitare che si verifichino casi di stitichezza. Non assumere una quantità maggiore di 8 capsule al giorno.

Non superare le dosi consigliate e non protrarre il trattamento per più di 2 giorni. Se nell’arco di questo tempo non si notano miglioramenti ovvero si verifichino peggioramenti, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico.

Allo stesso modo, chiedere al medico se si verificano ripetutamente disturbi con sintomi di diarrea. Nel caso in cui si dovesse assumere una quantità eccessiva di prodotto contattare subito il proprio medico, ovvero recarsi presso la struttura ospedaliera più vicina.

In genere i sintomi di sovradosaggio di Diarstop sono: aumento del battito cardiaco, battito cardiaco irregolare, alterazioni del battito cardiaco sintomi che possono essere rischiosi per la vita, rigidità muscolare, movimenti scoordinati, sonnolenza, difficoltà a urinare o respirazione debole. Molto più grave è il sovradosaggio nei soggetti di età inferiore ai 12 anni.

Se il sovradosaggio avviene in un soggetto che ha problematiche epatiche possono verificarsi: stitichezza, depressione del Sistema Nervoso Centrale. In particolare: stupore, miosi, eccessivo tono muscolare , rallentamento del respiro.

In linea generale l’intervento in caso di sovradosaggio può prevedere: lavanda gastrica, induzione del vomito, utilizzo di clisma o la somministrazione di lassativi. Altre misure urgenti possono essere: l’iniezione di naloxone, ripetendo, se necessario, l’iniezione dopo 1-3 ore.

Il paziente dovrà poi essere monitorate per le successive 48 ore per controllare che non vi siano dei peggioramenti. Se ad ingerire accidentalmente è un bambino di età inferiore ai 4 anni è possibile che si verifichino stitichezza, ma anche sonnolenza e respiro rallentato.

Nel caso in cui ci si dimentichi di assumere una dose di prodotto, si consiglia di evitare una doppia assunzione la volta successiva. In genere interrompere il trattamento non ha alcun tipo di effetto, tranne il mancato effetto del trattamento stesso. Nel caso in cui si abbiano dei dubbi, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico o del proprio farmacista. Leggere le indicazioni prima dell’utilizzo.

Diarstop: effetti collaterali

Diarstop è un parafarmaco e in quanto tale potrebbe essere causa di effetti collaterali. È possibile ridurre al minimo gli effetti collaterali attenendosi alle quantità massime indicate.

Non superare i 2 giorni di trattamento e nel caso in cui non si notino dei miglioramenti, chiedere il parere del proprio medico. In alcuni casi gli effetti collaterali possono essere causati da ipersensibilità al principio attivo ovvero a uno degli elementi che compongono le capsule.

L’ipersensibilità si può presentare sia con disturbi a livello gastrointestinale, ma anche a livello cutaneo. In alcuni casi si presentano dei rash cutanei, ma anche arrossamenti e pruriti.

In alcuni casi potrebbe essere necessario l’intervento specifico di un medico che indichi un trattamento mirato. Attenersi alle quantità massime e nel caso in cui si dovesse notare l’insorgere di uno o più effetti collaterali, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico. Alcuni effetti collaterali sono molto comuni, ma questo non significa che si presentano in tutti i soggetti.

In rari casi sono stati indicati come effetti collaterali piuttosto comuni una modesta dolorosità addominale e secchezza della bocca. Nel caso in cui si dovessero presentare degli effetti collaterali che non sono stati mai indicati, chiedere al proprio farmacista o al proprio medico le modalità corrette per segnalarlo al sito dell’Agenzia del Farmaco.

Conservazione e scadenza

Non utilizzare dopo la data di scadenza. Quindi controllare tale indicazione sulla confezione. In genere viene indicato il mese e l’anno di scadenza. Per quello che invece riguarda il giorno, è possibile prendere in considerazione l’ultimo giorno del mese indicato sulla confezione.

La data di scadenza che viene indicata si riferisce al prodotto conservato nella maniera corretta. Se la confezione o il farmaco stesso dovesse presentare delle manomissioni non utilizzare Diarstop.

Conservare Diarstop Giuliani lontano dalla vista e dalla portata dei bambini, per evitare che questi possano accidentalmente ingerire parte del prodotto. Nel caso in cui questo dovesse succedere rivolgersi immediatamente al proprio medico o alla struttura ospedaliera più vicina.

Non conservare il prodotto in un luogo umido e non esporlo a fonti di luce o di calore dirette. Conservare le capsule all’interno della loro confezione originale e con il proprio foglietto illustrativo per permettere a chiunque di consultarlo prima dell’utilizzo.

Nel caso in cui ci si dovesse disfare di capsule che non possono essere somministrate, si consiglia di chiedere al proprio farmacista le modalità corrette. Non gettare negli scarichi e nei rifiuti domestici per evitare di contaminare l’ambiente.

Diarstop 20 Capsule: per concludere

Diarstop è un prodotto con il loperamide cloridrato come principio attivo. Un parafarmaco utile per contrastare i sintomi della diarrea. Si consiglia di iniziare il trattamento con 2 compresse per poi continuare con 1 sola compressa negli episodi di evacuazione con feci non formate. Il trattamento a base di Diarstop non deve essere protratto per un periodo più lungo di 2 giorni.

Nel caso in cui, nell’arco di questo tempo non si dovessero trovare dei miglioramenti, ovvero dei peggioramenti, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico. Non superare le quantità indicate.

Molti sono i possibili effetti collaterali che si possono riscontrare dall’uso di Diarstop, in genere sono dovuti ad intolleranza nei confronti di uno degli elementi in esso contenuti, ovvero all’assunzione di una quantità di prodotto eccessiva. Non utilizzare nei bambini al di sotto dei 12 anni.

Non utilizzare in gravidanza o in allattamento a meno che non vi sia una prescrizione medico che possa permettere il contrario. In ogni caso attenersi alle quantità massime.

Se si dovessero notare degli effetti indesiderati, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico e sospendere immediatamente l’assunzione del prodotto. Non utilizzare dopo la data di scadenza. Ti consigliamo di consultare il nostro blog sempre ricco di nuovi contenuti e i nostri canali social sempre aggiornati sugli argomenti di trendenza.

Informazioni aggiuntive

Formato

Lozione 100ml, Trattamento Intensivo Anticaduta 75ml

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Diarstop 20 Capsule”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.