-5% di sconto

Calcio AD3 Plus Tabs Sviluppo 40 Compresse

19,23

Calcio AD3 Plus costituisce un integratore di vitamine e acidi grassi per cani.

Descrizione

Calcio AD3 Plus costituisce un integratore di vitamine e acidi grassi per cani. È utile per favorire la corretta formazione ossea nella fase di crescita. Questo prodotto si caratterizza per la presenza di dosi adeguate a coprire i fabbisogni giornalieri di vitamina A e di vitamina D3.

E’ indicato inoltre per arricchire la dieta in tutti i casi di aumentato fabbisogno di calcio, ad esempio cagne in gravidanza e in lattazione, e cani alimentati con una dieta casalinga. Il prodotto garantisce un’ottima assimilabilità. Difatti vengono utilizzate fonti di calcio (lattato) più facilmente assorbibili.

E’ inoltre caratterizzato da un’elevata appetibilità grazie all’impiego di ingredienti di prima qualità e sostanze naturali, come l’estratto secco di fegato. Il dosaggio e la somministrazione sono facilitati dal suo formato in compresse e dalla solubilità in acqua.

L’impiego di Calcio AD3 Plus può essere protratto per tutta la fase di accrescimento del cane. E’ un mangime complementare costituito da compresse solubili che concorre alla corretta formazione ossea nella fase di crescita. Si rappresenta inoltre che il prodotto è indicato per arricchire la dieta in tutti i casi di aumentato fabbisogno di calcio, come nei casi di gravidanza e lattazione, e nei casi di alimentazione con una dieta casalinga.

E’ raccomandato anche per agevolare la riparazione dalle fratture. Circa la modalità d’uso, si rappresenta che la somministrazione avviene direttamente in bocca. Il prodotto può essere anche mischiato al cibo abituale, oppure sciolto in acqua secondo le dosi suggerite dalla relativa tabella dei dosaggi, in base alla taglia e all’età del cane.

Calcio AD3 Plus: dosaggio, composizione, avvertenze

Calcio AD3 compresse è commercializzato nel formato da 40 compresse. Si consiglia il seguente dosaggio giornaliero, tenendo in considerazione l’età e la taglia del cane:

  • Cuccioli: 1-2 compresse al giorno.
  • Adulti da 1 kg a 12 Kg: 1 compressa ogni 24 ore.
  • Adulti da 13 kg a 25 Kg: 1-2 compresse ogni 24 ore.
  • Adulti superiori ai 25 Kg: 2-3 compresse ogni 24 ore.

Calcio AD3 Plus si presenta con la seguente composizione: estratto di fegato, fosfato tricalcico, monogliceridi e digliceridi dell’acido beenico. Additivi: Vitamina A 800.000 U.I./kg, Vitamina D3 80.000 U.I./kg. Tenori analitici: Umidità 3,70%, Proteina grezza 22,90%, Oli e Grassi grezzi 3,5%, Fibra grezza 5,90%, Ceneri grezze 54,00%, Calcio 21,30%, Fosforo 9,50%, Sodio 0,10%.

È un mangime complementare sotto forma di compresse solubili che contribuisce alla formazione ossea nella fase di crescita. Calcio AD3 Solubile Sviluppo garantisce ai cuccioli il fabbisogno di calcio di cui hanno necessità. Per evitare drastici cambiamenti della dieta giornaliera, si consiglia di cominciare, nei primi giorni, con un dosaggio più basso, aumentando poi il quantitativo in maniera graduale e fino al raggiungimento della quantità prescritta.

Calcio AD3 cani è un mangime complementare in compresse solubili che ha la funzione di favorire la corretta formazione ossea nella fase di crescita. Il prodotto assicura ai cuccioli la quantità di calcio di cui hanno bisogno. Somministrare da solo, direttamente in bocca, o mescolare al cibo abituale (in percentuale di circa lo 0,8%), o ancora sciogliere in acqua in percentuale pari allo 0,7% della razione giornaliera.

Calcio AD3 cani: utilizzo e funzionamento

Quando il cane è cucciolo, la parte dell’organo-osso che è effettivamente osso, inteso come tessuto, è poca, perché le ossa sono composte ancora da cartilagine. Dalla nascita ai primi 8-9 mesi di vita avviene l’ossificazione, che trasforma il tessuto cartilagineo in tessuto osseo (la differenza è che il tessuto osseo ha i vasi sanguigni, la cartilagine no).

Quando il cane è anziano, avviene di solito il processo opposto, vale a dire la demineralizzazione dell’osso: i minerali, in particolare calcio e fosforo, escono dall’osso per far fronte ad altre necessità (di solito muscolari). La demineralizzazione avviene anche per altri motivi (come l’allattamento), e determina come conseguenza la fragilità ossea, il dolore e la predisposizione alle fratture.

Invece, per quanto riguarda, la dieta casalinga, il problema è che generalmente non ha abbastanza minerali: il cane quindi necessita di un’integrazione di calcio. L’integratore per cani Calcio AD3 compresse consiste in un mangime complementare per cani e cuccioli il cui apporto di calcio e vitamine favorisce la corretta formazione delle ossa.

Il prodotto, infatti, concorre a mantenere la funzionalità ossea dei cani e garantisce un buono sviluppo nei cuccioli. A base di calcio e vitamina A, questo integratore è anche adatto per arricchire l’alimentazione dei cani con dieta casalinga o delle cagne in gravidanza e in allattamento.

Si tratta di un integratore osseo che apporta la corretta quantità di calcio per le ossa di cui cani cuccioli (ma anche adulti) hanno bisogno. Esso contiene calcio per migliorare lo sviluppo osseo; in più contiene vitamina A incapsulata.

Calcio AD3 compresse: l’importanza del calcio per i cani

Il calcio è un minerale di fondamentale importanza per il cane, in quanto partecipa al corretto sviluppo del sistema osseo, regola il battito cardiaco, rafforza la dentatura, e regola le funzioni muscolari. Questo minerale è assorbito mediante l’intestino, in due modalità: in modalità attiva e in modalità passiva. Nella modalità passiva, il minerale passa mediante le membrane dell’intestino. Ciò avviene soprattutto quando il quantitativo di calcio ingerito è piuttosto alto.

Nel modo attivo intervengono invece le cellule intestinali. La modalità attiva interviene prevalentemente in presenza di un’alimentazione povera di calcio. Questa modalità di assorbimento coinvolge alcune proteine che trasportano il calcio, le quali vengono sintetizzate solo in presenza di vitamina D. Nei cuccioli prevale l’assorbimento passivo del calcio mentre, con la crescita, prevale l’assorbimento attivo. Anche il fosforo incide sull’assimilazione del calcio.

Nella dieta del cane, è importante quindi che ci sia un equilibrio tra calcio, fosforo e vitamina D. Difatti, uno scompenso (sia in difetto che in eccesso) delle vitamine per cuccioli di cane può provocare problemi metabolici cronici che permarranno per l’intera vita del nostro amico a quattro zampe. Il calcio nel cane viene assimilato mediante l’assunzione di cibo e viene immagazzinato nelle ossa. Il calcio è presente in grandi quantità nelle proteine animali e nel pesce.

Alimenti ricchi di calcio per i cani

Non solo proteine di carne e pesce. Alimenti ricchi di calcio per i cani sono anche: verdure a foglia verde come lattuga (53 mg/100 g); bietole crude (67 mg/100 g) spinaci crudi (78 mg/100 g). Erbe aromatiche come  prezzemolo (250 mg/100 g), rosmarino (370 mg/100 g) e salvia (600 mg/100 g). Semi oleosi come sesamo (975 mg/100 g), che rappresenta uno degli alimenti vegetali a maggior apporto di calcio. Cereali e derivati come farro (43 mg/100 g), avena (54 mg/100 g), come la farina di soia (210 mg/100g), il riso integrale (32 mg/100 g). Legumi, in particolare soia secca (257 mg/100 g), fagioli borlotti secchi (102 mg/100 g), ceci secchi crudi(142 mg/100 g), fave e lenticchie secche (102 mg/100 g).

Frutta e frutta secca come le mandorle dolci secche (240 mg/100 g), noci (131 mg/100g), pesche secche(48 mg/100 g), albicocche disidratate(86 mg/100 g).

Il fabbisogno di calcio del cane dipende, in generale, dal suo profilo nutrizionale e quindi dall’insieme di fattori che comprendono lo stato di salute generale, l’età, lo stile di vita, il genere ed il suo metabolismo. L’osservazione dello sviluppo del cane nella fase di crescita e il suo comportamento generale costituiscono i modi più semplici e diretti per capire se il vostro amico quattro zampe ha bisogno di integratori di calcio per cani.

Quando il cane ha bisogno di calcio

L’osservazione del corpo del cane rappresenta il primo valido modo per identificare la carenza o la mancanza di calcio in tempo utile e diagnosticare quindi eventuali problemi al fine di intervenire con immediatezza ed efficacia così da garantire benessere e salute al suo futuro.

Ad esempio, se il cucciolo non cresce come gli altri fratelli, oppure se si stanca facilmente durante il gioco, ancora, se ha ossa fragili, oppure ha degli spasmi muscolari sporadici, è opportuno sentire il parere del veterinario. Quest’ultimo, con una anamnesi ed una visita verificherà se c’è un problema metabolico oppure se si tratta di una carenza nell’alimentazione quotidiana. Le indicazioni terapeutiche che seguiranno dipenderanno dalla diagnosi: se il problema è di carattere metabolico potrebbe nascondere altre cause sulle quali è necessario indagare; se invece si chiarisce una carenza di calcio nella alimentazione allora verrà prescritta una dieta più sana ed equilibrata.

Ed è proprio qui che l’impiego di integratori di calcio per cani, come Calcio AD3 Plus, diventa importante, con una biodisponibilità del minerale più alta. Quando aumenta il fabbisogno di calcio nel cane? Sono proprio le ossa del cane che fungono da “magazzino del calcio“. Esse contengono circa il 98% del calcio corporeo. Lo rilasciano quando è richiesto dall’organismo, mentre lo immagazzinano quando è assunto in misura maggiore al fabbisogno.

Integratore di calcio per cani cuccioli, per cani in allattamento e per cane anziano

Per i cani cuccioli il calcio è estremamente importante. Difatti, è in questa fase che si ha bisogno di un maggiore apporto di calcio rispetto a un cane che è in fase adulta.

Il minerale in questione concorre alla corretta formazione delle ossa nella fase di crescita. Un corretto apporto di calcio favorisce la produzione di latte ed è molto importante per lo sviluppo sia dei denti che delle ossa nel feto. L’allattamento può generare una carenza di calcio con il conseguente insorgere di una malattia chiamata eclampsia.

Questa malattia colpisce prevalentemente i cani di taglia piccola, nel corso della prima gravidanza e in caso di parto di molti cuccioli. La cagna appare molto stanca, può essere nervosa, può avere difficoltà respiratorie, o di movimento e potrebbe anche rifiutarsi di allattare. In questi casi bisogna consultare con urgenza il veterinario, il quale prescriverà degli integratori di calcio per cani in allattamento per via orale oppure, nei casi più gravi, per via endovenosa. Per impedire l’insorgere della eclampsia nel cane bisogna stabilire una dieta equilibrata alla cagna gravida. Dopo il parto, specialmente nei casi di cucciolate numerose, è consigliata la somministrazione di integratori come Calcio AD3 cani.

Quando il cane è anziano, le problematiche sono diverse e principalmente legate a disturbi articolari, problemi di denti e gengive. Nel cane anziano il fabbisogno di calcio aumenta. Pertanto è necessario integrarlo con l’alimentazione. Quindi, su consiglio del veterinario, sarà opportuno somministrare integratori di calcio per cani se la sola dieta non è sufficiente.

Cosa provoca l’eccesso o la carenza di calcio nell’alimentazione cane?

Un eccesso di calcio (ossia la ipercalcemia) può causare disordini e patologie scheletriche, come la deformazione dell’anca e osteocondrite disseccante, e può condurre alla mineralizzazione dei tessuti molli. Grandi quantità di calcio inoltre possono contrastare la digeribilità del fosforo, rendendo più difficile la digestione degli alimenti, e provocando malattie renali, ipotiroidismo e anche carenza di magnesio.

Osservando le feci del cane è possibile avere delle indicazioni su una possibile ipercalcemia. In particolare se le feci assumono un colore biancastro, allora potrebbe trattarsi di un rigetto da parte dell’organismo del calcio assunto in eccesso con la dieta e quindi non assorbito. La ipocalcemia del cane, invece, è una patologica caratterizzata dalla riduzione dei livelli ematici dei valore del Calcio, cioè da una diminuzione del valore del calcio nel sangue del cane al di sotto di 8,5 mg/dl. Per stabilire una ipocalcemia nei cani cuccioli, la soglia di riferimento si riduce di poche unità e cioè  a 7 mg/dl di sangue. La diagnosi dell’ipocalcemia nel cane è basata sul rilevamento dei dati di seguito indicati.

Diminuzione della concentrazione di calcio totale (legato ad altri elementi) e di calcio allo stato ionico (calcio ionizzato presente nei liquidi extracellulari). Riduzione della concentrazione di paratormone, ormone che interviene nel controllo dei livelli di calcio nel sangue. Aumento della concentrazione di fosforo.

Cause e sintomi dell’ipocalcemia nel cane

Le cause principali di ipocalcemia del cane, e quindi della mancanza di calcio, sono la gravidanza (l’allattamento causa una riduzione del calcio); la gravidanza isterica o immaginaria (che determina la produzione di latte nel cane); la pancreatite; l’infiammazione dell’intestino. Quest’ultima provoca un malassorbimento, cioè una diminuzione dell’assorbimento di calcio mediante l’intestino.

Come riconoscere l’ipocalcemia nel cane? Questi i sintomi più rappresentativi: mancanza di appetito, stanchezza, equilibrio instabile, sfregamento del muso, andatura rigida, convulsioni, febbre. Situazioni che siano particolarmente stressanti o eccitanti per il cane possono peggiorare questi sintomi. In questi casi è necessario rivolgersi immediatamente al veterinario, che procederà con esami di accertamento. La definizione della terapia viene fatta dopo che il veterinario avrà stabilito la causa della ipocalcemia.

La principale terapia per curare l’abbassamento di calcio nel sangue del cane, è rivolta ovviamente ad eliminare la causa primaria che ha provocato tale condizione. Se la causa dell’ipocalcemia è riscontrata in una patologia delle ghiandole paratiroidi (Ipoparatiroidismo) del cane, allora verrà prescritta una terapia a base di calcio e vitamina D.Dopo la terapia è fondamentale tenere sotto monitoraggio i livelli ematici del calcio per scongiurare una recidiva della ipocalcemia. A fronte di ipocalcemia accertata, il veterinario prescriverà gli integratori di calcio per cani più adeguati, a seconda della gravità.

Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Informazioni aggiuntive

Formato

15 Compresse Effervescenti, 30 Compresse Deglutibili

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Calcio AD3 Plus Tabs Sviluppo 40 Compresse”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.