-12% di sconto

Bioflorin Capsule Fermenti Lattici

11,45

Bioflorin capsule è un dispositivo medico il cui principio attivo è l’eteriococco, un microrganismo generalmente rilevato in maniera naturale all’interno dell’organismo per evitare gli stati di diarrea che possono colpire in seguito ad attacchi batterici o cure antibiotiche.

COD: 024274019 Categoria:

Descrizione

Bioflorin capsule è un dispositivo medico per il quale acquisto non si ha bisogno di prescrizione medica. All’interno del prodotto il principi attivo utilizzato è l’enterococco SF68.

Quest’ultimo è un microrganismo che è presente nell’intestino umano e che a volte viene integrato per curare i sintomi di vomito e diarrea. Bioflorin fermenti lattici viene raccomandato in tutte le che che tentano di ristabilire l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Cos’è Bioflorin capsule

Bioflorin capsule è un dispositivo medico che non ha bisogno di prescrizione medica. Un medicinale per il quale utilizzo occorre leggere attentamente il foglietto illustrativo.

In caso di dubbi di qualunque genere, consultare il proprio medico di fiducia affinché possa offrire o una soluzione differente o una cura complementare. Bioflorin Sanofi è un medicinale pensato per agire velocemente, quindi nel caso in cui i sintomi persistano si consiglia di consultare il proprio medico.

All’interno di Bioflorin fermenti lattici è presente l’enterococco SF68 un microrganismo che nel caso in cui l’organismo sia in perfetto equilibrio è naturalmente all’interno dell’intestino. Esso aiuta il corpo a curare e prevenire problematiche come la diarrea, che debilita l’organismo.

Oltre alla presenza di 75 milioni di enterococchi, all’interno del medicinale è presente: lattosio, magnesio sterrato, silice precipitata. Evitare di assumere un prodotto che contenga elementi a cui si presenta elevata sensibilità.

Bioflorin capsule è stato pensato per reintegrare il microrganismo nel caso in cui si presentino disturbi dovuti all’alterazione della flora batterica come: la diarrea infettiva, infiammazioni dell’intestino, gravi disturbi di digestione, alterazioni batteriche a livello dell’intestino.

Alcuni di questi disturbi, si presentano non solo a seguito di infezioni batteriche, ma anche in seguito all’utilizzo di antibiotici o altri medicinali, oltre a un’alimentazione non equilibrata. Nel caso in cui, dopo pochi giorni di trattamento i sintomi non accennino a migliorare, ovvero si accusa un peggioramento, si consiglia di consultare il proprio medico o farmacista.

Alcune informazioni preliminari

Bioflorin può essere liberamente acquistato in farmacia e parafarmacia, anche senza prescrizione medica. Si consiglia in ogni caso di consultare il proprio medico prima di sottoporsi a una cura con tale prodotto.

Il consulto di uno specialista è indispensabile nel caso in cui si stiano assumendo anche altri medicinali o si sia allergici all’enterococco SF68 o a uno qualunque delle componenti del prodotto. Controllare la data di scadenza, ricordandosi che questa si riferisce al prodotto conservato nella maniera corretta e che non ne alteri le caratteristiche organolettiche.

Particolare attenzione occorre porla quando si stanno assumendo altri antibiotici e si decide di assumere anche Biofloric capsule. In questo caso il consulto di uno specialista è indispensabile per evitare possibili effetti collaterali.

Attenersi alle quantità e alle modalità indicate sul foglietto illustrativo. Nel caso in cui vi sia un sovradosaggio di Bioflori capsule consultare subito il proprio medico, ovvero rivolgersi alla struttura ospedaliera più vicino.

In caso di dubbi di qualunque tipo, si consiglia di chiedere un consulto medico per evitare la comparsa di effetti collaterali. Si ricorda che quest’ultimi possono essere limitati mantenendo basso il dosaggio del prodotto.

Bioflorin capsule e interazioni

Bioflorin capsule è un dispositivo medico che può essere acquistato anche senza prescrizione medica. Questo non vuol dire che non possa essere causa di effetti collaterali di qualunque genere.

Potrebbe inoltre veder influenzata la sua capacità di azione dall’assunzione di altre tipologie di medicinali. Allo stesso modo, Bioflorin potrebbe andare ad inficiare l’azione di alcune medicine.

Nel caso in cui si stia seguendo una cura con altri medicinali, si consiglia di comunicarlo al proprio dottore o al farmacista, in modo tale che possa consigliare una terapia alternativa. In particolare Bioflorin potrebbe interferire con alcuni antibiotici, in particolare le tetracicline, ampicillina, il cloramfenicolo e la cefaloridina.

È inoltre importante arricchire la propria alimentazione che deve essere sana ed equilibrata per ristabilire l’equilibrio della flora batterica. Metter da parte i cibi grassi e inserire un numero maggiore di vitamine e di fibre per il corretto equilibrio intestinale.

Gravidanza e allattamento

Bioflorin fermenti lattici ha un numero ridotto di possibili effetti collaterali. In ogni caso se è in corso una gravidanza, se la si sospetta o la si sta pianificando, si consiglia di non assumente il medicinale.

Questo vale nella misura in cui il proprio medico non consigli il contrario. Al momento non vi sono prove che possano permettere di affermare se Bioflorin capsule possa essere dannoso per il feto o per la mamma.

Per evitare qualunque inconveniente di consultare il proprio medico curante, che possa fornire delle indicazioni specifiche a riguardo. Lo stesso vale in caso di allattamento al seno.

Non sono disponibili studi che abbiano escluso il passaggio del medicinale attraverso il latte materno. Non è possibile in alcun modo sapere se l’intestino del bambino possa essere o meno pronto a ricevere elementi di questo genere, ecco per quale motivo, in linea di massima si sconsiglia l’assunzione durante l’allattamento al seno.

Tale indicazione viene meno nel caso in cui sia stato il medico a prescrivere il prodotto e abbia valutato la situazione. Ad oggi possiamo affermare che tutte le donne che si sono sottoposte a una breve cura a base di Biflorin, di breve durata, non hanno riscontrato nessun tipo di effetto collaterale.

Inoltre è stato provato come tra i possibili effetti collaterali non ve ne sia nessuno che possa comportare l’impossibilità di guidare la propria auto o di utilizzare macchinari per lo svolgimento del proprio lavoro. Non vi è dunque alcuna interferenza tra il medicinale e il normale svolgimento della propria quotidianità.

Avvertire il proprio medico nel caso in cui si sia intolleranti o allergici al lattosio oppure sia stata rilevata un’intolleranza agli zuccheri. Il medicinale contiene lattosio.

La corretta gestione del prodotto, di comune accordo con il proprio medico, limita al minimo i possibili effetti collaterali che possono derivare dalla sua assunzione.

Posologia di Bioflorin capsule

Prima dell’assunzione di Bioflorin capsule si consiglia di consultare il proprio medico. Controllare attentamente le quantità consigliata. Attenersi a tale indicazione, a meno che non vi sia una diversa indicazione da parte del proprio medico.

In caso di dubbi di qualunque genere in merito al medicinale, chiedere consiglio al proprio medico o farmacista. Nel caso in cui vi sia un sovradosaggio del prodotto, chiedere al dottore ovvero recarsi alla più vicina struttura ospedaliera.

La dose media che viene raccomandata per l’assunzione di Bioflorin capsule è quella di 3 capsule al giorno. Per i bambini si consiglia invece l’assunzione di 1 o 2 capsule al fino.

Per quel che riguarda i più piccoli, si può decidere di semplificare l’assunzione di Bioflorin fermenti lattici sciogliendoli all’interno di liquidi che possono essere: acqua, tè o latte. Solo nel caso in cui il dottore lo ritenga necessario, per via della gravità della malattia, le dosi qui indicate possono essere raddoppiate, senza rischio di incorrere in sovradosaggio.

Ribadiamo che tali elementi devono comunque essere valutati dal dottore, altrimenti resta l’indicazione di attenersi alle quantità consigliate. Il trattamento ha una durata media di 5/7 giorni.

Se trascorso tale periodo non si notano miglioramenti, ovvero i sintomi sembrano peggiorare, si consiglia di consultare il proprio medico per un’anamnesi approfondita che possa indicare se fosse possibile una cura specifica alternativa. Al momento non sono noti fenomeni di sovradosaggio o problematiche di qualunque tipologie ad esso collegate.

Nel caso in cui si è ingerito il medicinale in quantità alta rivolgersi al proprio medico o in alternativa rivolgersi alla più vicina struttura ospedaliera. In ogni caso, se si nutrono dubbi in merito all’utilizzo del medicinale si consiglia di rivolgersi al medico o al farmacista. Leggere attentamente il foglietto illustrativo prima dell’utilizzo del prodotto.

Bioflorin capsule: effetti collaterali

Bioflorin capsule è un medicinale che può essere acquistato senza alcuna prescrizione medica. Come un qualunque medicinale può avere degli effetti collaterali.

Al momento non ne sono stati indica molti ad esclusione dei sintomi che possono manifestarsi in coloro che presentano elevata sensibilità agli elementi in esso contenuti. Un prodotto per il quale utilizzo si consiglia di chiedere un consulto medico, soprattutto nel caso in cui ci si stia sottoponendo a una cura antibiotica.

A tale proposito ricordiamo, come indicato in precedenza che alcuni antibiotici interferiscono con l’azione di Bioflorin e viceversa. In caso di dubbi e di perplessità si consiglia di consultare il proprio medico o il farmacista. Nel caso in cui, nell’assunzione del prodotto si notino effetti collaterali non noti fino a questo momento, si consiglia di comunicarlo sul sito Aifa per poter aggiornare in tempi brevi il foglietto illustrativo.

Ricordiamo a tal proposito che Bioflorin capsule contiene lattosio e coloro che vi sono intolleranti o allergici potrebbero presentare effetti indesiderati connessi a tale contenuto. Infine Bioflorin fermenti lattici è un medicinale pensato per produrre effetti in pochi giorni. Se in 5/7 giorni non si notano miglioramenti significativi, consultare il proprio medico per gli accertamenti del caso.

Scadenza e conservazione

La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato sulla confezione e dell’anno. La data di scadenza che viene indicata è da considerarsi sempre in relazione a una conservazione corretta del medicina.

Tenere il medicinale sempre fuori portata dei bambini, pur essendo un medicinale che può essere utilizzato per i più piccoli, non è possibile lasciarlo alla loro portata con il rischio che ne assumano per sbaglio una quantitativo eccessivo senza nessuna sorveglianza di un adulto.

Inoltre è importante tenere al confezioni a una temperatura che sia sempre inferiore ai 25 gradi. Inoltre tenere lontano da fonti di calore e luce diretta che potrebbe danneggiare il prodotto.

Nel caso in cui si abbia il bisogno di smaltire il medicinale non utilizzato o scaduto, non gettare nelle acque di scarico o i rifiuti domestici. Chiedere parere al proprio medico o farmacista, per smaltire il prodotto nella maniera giusta salvaguardando anche l’ambiente.

Conservare il prodotto sempre nella sua confezione originale e con il proprio foglietto illustrativo in modo tale che si possano consultare i consigli per l’utilizzo e la data di scadenza. In caso di dubbi di qualunque genere, è sempre possibile rivolgersi al proprio medico di famiglia per ottenere indicazioni specifiche.

Bioflorin capsule: riassumendo

In caso di dubbi, in presenza di soggetti allergici chiedere consiglio al proprio medico o al farmacista. Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini, conservare in un luogo a riparo da fonti di calore e di luce diretta.

Conservare in un ambiente la cui temperatura non superi mai i 25 gradi centigradi. Bioflorin contiene al suo interno gli enterococchi, dei microrganismi che vengono comunemente trovati all’interno dell’intestino umano e sono utili per riuscire a prevenire e curare possibili stati di vomito e diarrea.

Le patologie per le quali Bioflorin fermenti lattici vengono assunti possono essere provocate sia da infezioni batteriche che da l’assunzione di altre tipologie di medicinale. Al momento non sono noti effetti collaterali nell’assunzione del medicinale, fatta eccezione per tutti i casi in cui il prodotto venga utilizzato soggetti sensibili ai principio attivi presenti in Bioflorin capsule.

Nel caso in cui si rilevino effetti collaterali di qualunque genere si consiglia di indicare sui sito Aifa al fine di aggiornare il foglietto illustrativo. Il medicinale è stato ideato per poter agire in maniera veloce ed efficace, nel caso in cui dopo 5/7 giorni di trattamento i sintomi persistono ovvero peggiorano, si consiglia di consultare il proprio medico in modo che possa procedere ad esami accurati che permettano di procedere a cura specifica. Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bioflorin Capsule Fermenti Lattici”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.