-14% di sconto

Becozym 20 compresse gastroresistenti

11,00

Becozym 20 compresse gastroresistenti è un prodotto ad alto dosaggio di Vitamina B e viene utilizzato in caso di deficit nutrizionali e squilibri alimentari.

COD: 005647033 Categoria:

Descrizione

Becozym 20 compresse gastroresistenti è un prodotto ad alto dosaggio di Vitamina B e viene utilizzato in caso di deficit nutrizionali e squilibri alimentari. Adatto a integrare il fabbisogno di vitamina B. È un prodotto rilasciato dall’azienda farmaceutica Bayer S.p.A con sede legale a Milano che ne è titolare per l’autorizzazione dell’immissione in commercio.

Il medicinale viene utilizzato in caso di assorbimento insufficiente o di squilibri alimentari, necessario in tutti i casi in cui sussistono bassi livelli di vitamina B nell’organismo. Una carenza di vitamina B nell’organismo porta ad una riduzione delle attività enzimatiche. Viene ridotto in particolare il metabolismo energetico con conseguenti sintomi di spossatezza e debolezza.

Le vitamine integrate di Becozym compresse sono: la vitamina B1, B2, B6, la vitamina PP, H e B12 e la vitamina B5.

Informazioni aggiuntive: Becozym compresse

Becozym compresse fa parte della categoria farmacoterapeutica del complesso vitaminico B associato. Si usa per contrastare e prevenire bassi livelli di vitamine b nel sangue.

Appartiene alla categoria di farmaci vitaminici che servono per integrare e che sono a base di complesso b.

Viene utilizzato in caso di fabbisogno di vitamina B durante il periodo della gravidanza o dell’allattamento oppure in caso di insufficiente assorbimento di Vitamina B dovuto alla presenza di disturbi digestivi.

La carenza di fattori associati alle vitamine del gruppo B può portare a diverse reazioni metaboliche avverse. È possibile ricorrere a Becozym anche in caso di squilibri alimentari dovuti a diete uniformi.

Viene anche utilizzato per intervenire nell’assunzione della vitamina durante malattie come:

  • glossite: infiammazione della lingua;
  • cheillite: infiammazione delle labbra;
  • perdita di peso e appetito con conseguente febbre dovuta ad anoressia;
  • ritardo di crescita nei bambini;
  • debolezza fisica ed astenia;
  • terapia antibiotica prolungata;
  • infezioni ed affezioni gatroenteriche;
  • coadiuvante nelle malattie del fegato;
  • infiammazione di nervi con conseguente dolore ed intorpidimento;
  • postumi dell’alcolismo cronico a causa di un deficit da vitamine

I principi attivi contenuti sono tiamina nitrato, riboflavina, nicotinamide 50 mg, piridossina cloridrato, calcio pantotenato 25 mg, cianocobalamina 10 mg, biotina 150 mg.

L’elenco completo degli eccipienti è contenuto nel foglietto illustrativo insieme alle indicazioni terapeutiche per l’assunzione a titolo profilattico.

Becozym compresse a cosa serve: indicazioni per la somministrazione

Becozym non può essere usato in nessun modo quando il paziente è allergico al principio attivo oppure a qualsiasi altro degli ingredienti e degli eccipienti contenuti nel medicinale.

Le dosi per l’assunzione e somministrazione di Becozym devono essere indicate dal medico con la prescrizione di una precisa terapia. Non è possibile assumere il medicinale senza prima aver consultato un medico oppure un farmacista.

Non è possibile assumere dosi superiori o diverse da quelle indicate dallo specialista. Becozym compresse a cosa serve? È indicato per il trattamento di un paziente con carenza da vitamine del gruppo b dovute alle situazioni che abbiamo esaminato in precedenza.

Becozym dev’essere utilizzato esclusivamente per la carenza di vitamina b12 se questa risulta essere di origine alimentare. Non può essere somministrato a pazienti con gastrite atrofica che si ha nel momento in cui si infiamma la mucosa dello stomaco.

Inoltre, il medicinale non può essere assunto da pazienti con disturbi intestinali, del pancreas, con problemi di malassorbimento o con carenza di fattore intrinseco.

Il fatto intrinseco è una sostanza che viene prodotta dallo stomaco stesso e che risulta necessaria per assorbire la vitamina b12. È possibile che dopo la somministrazione del medicinale alcuni pazienti rilevino una colorazione giallastra dell’urina dovuta alla concentrazione di vitamina b2.

L’assunzione del medicinale non altera in alcun modo la capacità del paziente di guidare macchinare o veicoli personali o professionali.

Interazioni con Becozym compresse gastroresistenti e avvertenze

Esistono alimenti o altri medicinali che possono influenzare la corretta assunzione delle compresse gastroresistenti Becozym. È necessario, prima di assumere Becozym, informare il proprio medico o il farmacista dell’eventuale assunzione di altri medicinali sia con prescrizione medica che senza.

Attualmente non ci sono rilevanti interazioni da segnalare o che siano state clinicamente rilevate. Bisogna però tener conto del fatto che la vitamina b6 può contrastare con l’attività della levodopa che si usa nel trattamento del morbo di Parkinson.

Si tratta di un disturbo che dev’essere necessariamente trattato con levodopa in compresse che potrebbe essere inibito dall’assunzione del medicinale per integrare le vitamine del gruppo b.

Per quanto riguarda pazienti che assumono altri preparati mono-vitaminici o multivitaminici è necessario ascoltare prima della somministrazione di Becozym il parere medico. Becozym contiene sia lattosio che saccarosio.

Per cui è necessario informare di eventuale intolleranza al lattosio o agli zuccheri. È sempre opportuno ascoltare un parere medico prima di assumere la compressa in caso di disturbi di questo tipo.

Nel caso della gravidanza può essere somministrato solo quando è indicato dal medico. In caso di gravidanza accertata, sospetta o pianificata o in caso di allattamento del neonato è necessario richiedere un parere clinico prima di prendere il medicinale in questione.

Becozym per quanto tempo: come funzionano le assunzioni

Ecco qualche informazione dettagliata su come assumere Becozym per quanto tempo. Tutte le informazioni utili sono già riportate nel foglietto illustrativo in dotazione con la confezione del medicinale.

È obbligatorio attenersi sia alle indicazioni del bugiardino che alle indicazioni fornite dal medico o dal farmacista al momento della prescrizione e dell’acquisto del medicinale. In caso di qualsiasi tipo di dubbio è necessario consultare il proprio medico.

In generale, la dose che viene raccomandata ad adulti e bambini con più di 12 anni sono 2/3 compresse al giorno. Questa è la dose raccomandata a titolo curativo. Mentre la dose indicata a titolo preventivo nei trattamenti antibatterici è di 1 compressa al giorno.

Le compresse devono essere assunte per via orale. Non è possibile masticarle ma deglutirle intere aiutandosi con un bicchiere d’acqua. Per quanto riguarda i bambini invece l’uso del medicinale Becozym non è raccomandato sotto i 12 anni d’età.

Seguendo le indicazioni e le modalità di utilizzo indicate la compressa non da luogo a nessuna controindicazione o sovradosaggio. Tutte le segnalazioni di sovradosaggio sono correlate all’assunzione di altri multivitaminici in concomitanza con Becozym.

I sintomi del sovradosaggio sono stato confusionale non ben specificato; disturbi gastrointestinali (diarrea, nausea e vomito); neuropatia (nei casi più gravi).

Nel caso di comparsa di questi sintomi è necessario interrompere il trattamento e contattare immediatamente un medico. Nel peggiore dei casi è opportuno rivolgersi all’ospedale più vicino.

Quali sono gli effetti collaterali e gli effetti indesiderati

Becozym prevede una serie di effetti collaterali che non necessariamente sono sviluppati da coloro che lo assumono. Nonostante ciò sono stati studiati ed inseriti dalla letteratura nel foglietto illustrativo del medicinale per poter intervenire con la sospensione della terapia nei casi di effetti ad essa associabili.

Nella maggior parte dei casi, gli effetti collaterali che sono stati segnalati derivano da indicazioni spontanee di pazienti che seguivano la terapia con Becozym ed hanno sviluppato alcuni dei sintomi che stiamo per descrivere.

Per questo motivo non è chiaro quali sia l’incidenza e la frequenza di questi effetti indesiderati. Ce ne possono essere di più gravi oppure di meno gravi che si risolvono il più delle volte in maniera automatica.

Nel caso di manifestazione degli effetti descritti bisogna intervenire interrompendo la terapia e contattando il medico. Per la segnalazione di qualsiasi effetto indesiderato legato all’assunzione del medicinale è possibile contattare l’AIFA, il sistema nazionale di segnalazione per le reazioni avverse.

In questo modo è possibile studiarne la frequenza e la probabilità con cui questi effetti potrebbero manifestarsi nei pazienti che assumono Becozym con frequenza a causa dei problemi legati alla carenza da vitamina b.

Partiamo dalle patologie gastrointestinali. È possibile, infatti, che chi assume in maniera erronea Becozym 20 compresse gastroresistenti, possa sviluppare disturbi gastrici o addominali come gastriti, vomito, nausea, diarrea o costipazione.

Un altro disturbo potrebbe interessare il sistema immunitario. È possibile infatti sviluppare reazioni allergiche a ingredienti ed eccipienti. Per evitarlo è necessario infatti fare attenzione a leggere le informazioni contenute nel foglietto illustrativo.

I sintomi dei disturbi del sistema immunitario possono comprendere l’orticaria con arrossamento e prurito insistente; accumulo di liquidi sul viso (edema); difficoltà respiratoria; arrossamento della pelle; eruzione cutanea localizzata oppure estesa; shock anafilattico grave con calo della pressione e difficoltà respiratoria.

In questi casi è obbligatorio interrompere la terapia con il medicinale e contattare un medico oppure l’ospedale più vicino. Altri effetti indesiderati possono interessare il sistema nervoso. Tra questi è stata segnalata la cefalea cioè mal di testa.

Altre patologie possono essere renali e urinarie oppure patologie del tessuto cutaneo e sottocutaneo o ancora patologie toraciche e respiratorie.

Per ridurre il rischio di qualsiasi effetto indesiderato si richiede al paziente di seguire le indicazioni fornite dal medico o dal farmacista oltre a qualsiasi informazione su dosaggio e posologia contenuta nel foglietto illustrativo.

Conservazione del medicinale

Tutti i medicinali devono essere conservati in luoghi freschi ed asciutti lontani da fonti di calore. Becozym 20 comprese gastroresistenti la temperatura circostante non può superare i trenta gradi centigradi.

Il medicinale non è adatto alla somministrazioni in bambini con meno di 12 anni e bisogna tenerlo fuori dalla portata dei bambini. Inoltre, non può essere in alcun caso utilizzato in un periodo successivo alla data di scadenza che è riportata sulla confezione.

La data di scadenza viene segnalata con il mese e l’anno e si riferisce all’ultimo giorno del mese indicato sulla confezione. Inoltre, la data si riferisce solo alla corretta conservazione del medicinale.

Se ci sono dubbi sulla conservazione del medicinale e sulle sue condizioni non utilizzarlo nonostante non sia ancora giunta la data di scadenza. Per smaltire la confezione una volta terminato il medicinale bisogna seguire le indicazioni.

È possibile riportare un medicinale scaduto e non terminato in farmacia dove sapranno come smaltirlo nel migliore dei modi. Non disperdere il medicinale o la sua confezione dell’ambiente senza rispettare la raccolta dei rifiuti speciali.

Non gettare nello scarico o nei rifiuti domestici la confezione oppure il suo contenuto per la cura dell’ambiente. Oltre alle istruzioni appena descritte non ci sono particolari accortezze per il modo d’uso e lo smaltimento del medicinale al termine della terapia.

Contenuto della confezione

La confezione di Becozym contiene 20 compresse utilizzate come abbiamo visto per integrare il fabbisogno dell’organismo di vitamine del gruppo b.

Serve per curare diverse condizioni patologiche e si assume per via orale. Il Becozym compresse è composto da un astuccio in cartone con all’interno due blister che separano le 20 pastiglie una per una.

Per il suo utilizzo e manipolazione non ci sono particolari istruzioni e si presenta quindi diviso in compresse che non possono essere in alcun caso masticate.

Le compresse sono gastroresistenti per favorire il rilascio graduale dei principi attivi nell’organismo e l’assorbimento delle sostanze carenti. Il contenuto del foglietto illustrativo con tutte le indicazioni e informazioni necessarie per l’uso e la conservazione di Becozym compresse è stato redatto dall’AIFA nel gennaio 2016.

Si può reperire una versione più aggiornata delle indicazioni terapeutiche sul sito dell’AIFA Agenzia Italiana del farmaco, dal momento che la versione contenuta nella confezione potrebbe risultare poco aggiornata rispetto ad eventuali effetti ed avvertenze.

Gli altri componenti che sono contenuti in ogni singola compressa sono: lattosio, magnesio ossido leggero, magnesio stearato, acido metacrilicoetile, saccarosio, macrogol, ferro ossido rosso, ferro ossido nero, ferro ossido giallo, aroma di cacao, etilvanillina, amido di riso, gomma arabica nebulizzata, paraffina solida e liquida.

È opportuno fare attenzione a ogni componente contenuto della compressa di Becozym per evitare tra gli effetti collaterali reazioni allergiche e shock anafilattici nel peggiore dei casi.

Il consulto con uno specialista è sempre fondamentale prima di qualsiasi assunzione. Non è possibile auto somministrarsi una terapia di Becozym 20 compresse gastroresistenti senza l’autorizzazione ed il consiglio di un medico.

Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Informazioni aggiuntive

Formato

10 Bustine 400+240mg Arancia, 10 Bustine 500mg, 20 Bustine 500mg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Becozym 20 compresse gastroresistenti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.