-16% di sconto

Actisinu 12 Compresse 200mg+30mg

7,84

Actisinu compresse grazie ai suoi due principi attivi agisce lenendo il dolore, il mal di testa e la sensazione di naso chiuso. Actisinu compresse è un parafarmaco che non ha bisogno di nessuna prescrizione medica. Non lasciare alla portata di bambini.

COD: 043681028 Categoria:

Descrizione

Actisinu compresse è un parafarmaco per il quale acquisto non si ha bisogno di prescrizione medica. Al suo interno sono presenti 2 principi attivi: ibuprofene e Pseudoefedrina cloridrato.

Tale composizione permette alle compresse di abbassare la febbre e mentre fanno questo anche di alleviare i dolori e la sensazione di naso chiuso tipica degli stati influenzali. Non somministrare Actisinu 12 compresse nei bambini al di sotto dei 15 anni.

Actsinu compresse è un parafarmaco per il quale acquisto non si ha bisogno di nessuna prescrizione medica. 2 sono i principi attivi che sono alla base della sua composizione.

Da una parte si ha l’ibuprofene, principio attivo tipico di tutti i FANS e dei prodotti che sono in grado di abbassare la febbre e contrastare il dolore muscolare tipico degli stati influenzali. Dall’altra si ha invece la Pseudoefedrina Cloridrato che appartiene al gruppo di elementi che sono denominati vasocostrittori.

Actisinu compresse: cos’è e composizione

Essa agisce sui vasi sanguigni nel caso per riuscire ad alleviare la congestione nasale. Questi due elementi incrociati tra di loro e uniti a quelli secondari secondari permettono a Actinus compresse di essere efficace contro i sintomi della congestione nasale tipica degli stati di raffreddore, con mal di testa e febbre.

Se ne consiglia l’utilizzo solo agli adulti e ai ragazzi al di sopra dei 15 anni. Actinus 12 compresse può essere somministrato solo se la sensazione di naso chiuso si accompagna a mal di testa o febbre.

Nel caso in cui sia presente uno solo dei sintomi è indispensabile farsi consigliare dal proprio medico o farmacista che potrebbe consigliare un prodotto differente.

Se dopo un trattamento di 4 giorni i sintomi non accennano a scomparire o si e ne noti un peggioramento, allora rivolgersi al proprio medico per un’anamnesi approfondita.

Oltre all’ibuprofene e alla Pseudoefedrina Cloridrato sono presenti altri elementi, come: cellulosa microcristallina, calcio idrogeno fosfato anidro, croscarmellosa sodica, amidodi mais, silice colloidale anidra, magnesio stearato. Il rivestimento della compressa si compone di: ipromellosa, macrogol 400, talco, titanio diossido (E171), ferro ossido giallo (E172).

Quando non assumere Actisinu compresse

Actisinu compresse è un parafarmaco che non ha bisogno di prescrizione medica, nonostante questo, ci sono alcune nozioni importanti che chiunque dovrebbe sapere prima dell’assunzione delle compresse. Innanzitutto si raccomanda di non utilizzare il prodotto nel caso in cui si sia manifestata allergia all’ibuprofene, all’altro principio attivo o a uno qualunque degli elementi contenuti all’interno del prodotto.

Le più comuni reazioni allergiche si manifestano con i seguenti sintomi: respiro corto, asma, eruzioni cutanee, naso che cola o prurito al naso o gonfiore del viso. Non somministrare nei ragazzi al di sotto dei 15 anni. Inoltre se ne sconsiglia l’assunzione alle donne nel terzo trimestre di gravidanza o in coloro che stanno procedendo ad allattamento al seno.

Evitare di somministrare in coloro che soffrono di ulcere gastriche o duodenali, sanguinamento o perforazione gastrointestinale, soprattutto se collegati ad episodi di assunzione di FANS a base di ibuprofene. E ancora: a chi presenta insufficienza epatica o renale, chi presenta una grave insufficienza cardiaca o alla circolazione, ipertiroidismo, diabete.

Prestare attenzione nel caso in cui vi siano soggetti con alle spalle una storia di infarto del miocardio, ictus o coloro ai quali è stato riscontrato un grave rischio di ictus, chi presenta storie di convulsioni, crisi epilettiche, che ha problemi nella produzione delle cellule ematiche, difficoltà ad urinare, problemi a livello della prostata.

Evitare in soggetti in cui è stato diagnosticato il lupus eritematoso sistemico o una malattia che colpisce il sistema immunitario andando a provocare dolore articolare, alterazioni a livello della cute.

Non assumere se in passato si sono presentati problemi di qualunque genere nel momento in cui sono stati assunti decongestionanti nasali, sia che essi siano stati assunti via bocca o naso. Infine non utilizzare in coloro che sono sotto cura con farmaci antidepressivi o altri prodotti psicotici.

Cosa sapere prima della terapia

Nel paragrafo precedente sono stati indicati tutti i fattori che rendono impossibile l’utilizzo di Actisinu compresse. Ci sono poi dei casi in cui l’assunzione può avvenire solo a seguito di prescrizione medica.

In particolare, questi casi si presentano quando: si soffre di asma, si sono avute malattie gastrointestinali, si soffre di ipertensione, diabete, colesterolo alto, in famiglia ci sono storie di malattie cardiache, ictus. Inoltre se si hanno problemi: al fegato, ai reni.

Chiedere il parere del proprio medico nel caso in cui si presenti diabete, ipertiroidismo, psico, problemi nella coagulazione del sangue. Da assumere solo sotto stretto controllo medico in gravidanza.

Lo stesso avvertimento viene dato per coloro che hanno avuto un attico di cuore, hanno subito l’impianto di un bypass chirurgico, vi sono malattie delle arterie periferiche. Prestare poi attenzione alla comparsa di un improvviso dolore addominale, al sanguinamento rettale.

Quest’ultimo passaggio è importante in quanto Actisinu compresse potrebbe essere causa di infiammazione del colon. Nel caso in cui se ne riscontrino i classici sintomi interrompere il trattamento e chiedere il parere del proprio medico.

Allo stesso modo si procede nel momento in cui si presenta un eritema associato a pustole. In quanto FANS, il controllo medico è importante soprattutto nel caso in cui si sia in presenza di pazienti anziani.

Posologia

Prima di sottoporsi a terapia con Actisinu 12 compresse si consiglia di leggere attentamente le indicazioni per quello che riguarda le quantità da assumere e le modalità. Per ridurre al minimo il rischio di insorgenza di eventuali effetti collaterali, si raccomanda di assumere la dose minore possibile.

Si consiglia dunque, per adulti e ragazzi al di sopra dei 15 anni di utilizzare 1 compressa ogni 6 ore quando i sintomi sono nella norma. Nel caso in cui si notino sintomi più gravi, si consiglia di assumere 2 compresse ogni 6 ore, chiedendo prima consiglio a un medico.

In ogni caso, non superare mai la dose massima di 6 compresse al giorno. Deglutire le compresse intere con abbondante acqua, a stomaco pieno e senza masticarle.

Seguire le dosi indicate è importante in quanto l’ibuprofene associato ad antinfiammatori e antidolorifici può aumentare il rischio di attacco cardiaco o di ictus, soprattutto se si assume in quantità elevate. Il periodo di terapia massimo possibile è di 3 o 4 giorni.

Trascorso questo lasso di tempo se non si notano miglioramenti, ovvero si notano dei peggioramenti, rivolgersi al proprio medico. Nel caso in cui vi sia l’assunzione di una quantità elevata di prodotto si prega di recarsi subito dal proprio dottore, ovvero alla più vicina struttura ospedaliera.

In genere i sintomi classici di un sovradosaggio di Actisinu compresse sono: nausea, mal di stomaco, vomito, mal di testa, ronzio nelle orecchie, confusione e movimenti incontrollati degli occhi.

Inoltre: sonnolenza, dolore al petto, palpitazioni, perdita di coscienza, convulsioni, debolezza e vertigini, sangue nelle urine, sensazione di freddo al corpo e problemi respiratori. In caso di dubbi, è possibile rivolgersi al proprio medico per ulteriori informazioni.

Actisinu compresse e interferenze

Actisinu compresse è un parafarmaco e come tale potrebbe interferire con altri prodotti similari e viceversa. Per questo è importante chiedere al proprio medico o al farmacista nel caso in cui si stiano assumendo altri prodotti prima di procedere a terapia con Actisinu compresse.

Innanzitutto non bisogno abbinare la terapia a base di Actisinu compresse con altri prodotti a base di ibuprofene o comunque dei vasocostrittori per la congestione nasale. Non creare compresenza con: medicinali anticoagulanti, medicinali che riducono la pressione arteriosa elevata.

Occorre poi prestare attenzione per i pazienti che assumono alcuni psicofarmaci come quelli per la cura da deficit di attenzione, iperattività, medicinali per la depressione ed epilessia. In questi casi, l’assunzione deve essere avvenuta almeno a 14 giorni di distanza.

Actisinu compresse può poi creare interferenze con prodotti a base di serotonina, medicinali per la soppressione temporanea del sistema immunitario, medicinali antidiabetici, per il trattamento delle infezioni, diuretici, per la gotta, per HIV.

Infine nel caso in cui ci si debba sottoporre ad intervento chirurgico si consiglia di sospendere il trattamento a base di Actisinu compresse, diversi giorni prima dell’intervento stesso. Non dimenticare si informare i proprio anestesista.

Durante tutto il trattamento a base di Actisinu compresse non si deve assumere alcool per evitare effetti indesiderati. Inoltre è raccomandabile per tutti, ma in particolare modo per coloro che soffrono di problematiche gastrointestinali, evitare di assumere le compresse a stomaco vuoto. Consumare Actisinu compresse durante i pasti principali.

Gravidanza, allattamento e non solo

Nel caso in cui sia presente una gravidanza, la si sospetti o la si stia pianificando si consiglia di evitare l’assunzione di Actisinu compresse, ovvero chiedere il parere de proprio medico prima di sottoporsi alla terapia. In particolare alcuni studi sull’ibuprofene permettono si affermare che si sconsiglia l’utilizzo di prodotti che lo hanno compre principi attivo nell’ultimo semestre di gravidanza.

Tale indicazione è valida fintanto che non intervenga un medico a valutare il rapporto rischio/beneficio. Allo stesso modi si richiede particolare attenzione nel momento in cui si allatta il proprio bambino.

Non somministrare in donne che allattano al seno. Alcuni studi hanno provato come l’ibuprofene che passa attraverso il latte materno potrebbe essere dannoso per il proprio bambino.

Assumere Actisinu compresse solo se strettamente necessario e solo sotto controllo medico. L’ibuprofene fa parte dei FANS e come tale potrebbe in qualche misura alterare la fertilità.

In ogni caso gli effetti sulla fertilità sono reversibili ed è sufficiente sospendere l’assunzione del prodotto per poter tornare allo stato precedente. Alcuni dei possibili effetti collaterali di Actisinu compresse sono: apogiri, allucinazioni, cefalea insolita e disturbi della vista o dell’udito.

Nel caso in cui questi si verificassero vi potrebbe essere una momentanea incapacità alla guida o all’utilizzo di macchinari pesanti per lo svolgimento del proprio lavoro. Si richiede dunque di prestare la massima attenzione ed evitare di mettersi alla guida nel caso in cui si noti l’insorgenza di problematiche di questo genere.

Actisinu compresse: effetti collaterali

Come un qualunque parafarmaco Actisinu può essere causa di effetti collaterali. Il rischio che essi si presentino può essere abbassato attenendosi alle quantità consigliate e limitandone l’assunzione nel tempo qualora se ne abbia bisogno.

In caso di dubbi chiedere consiglio al proprio medico. Si ricorda che pur essendo possibili effetti collaterali, non tutti i pazienti li presentano e nella stessa intensità.

Nel caso in cui compaiano effetti collaterali sospendere immediatamente l’assunzione e rivolgersi al proprio medico. Molti sono i possibili effetti collaterali.

Essi sono stati dunque divisi in base all’incidenza. Si presentano in 1 persona su 10: indigestione, fastidio o dolore di stomaco, nausea, vomito, flatulenza, diarrea, stitichezza, lieve sanguinamento gastrointestinale, che raramente porta ad anemia, insonnia, bocca secca.

1 persona su 100 ha invece rilevato: orticaria, cefalea, capogiri, difficoltà a dormire, agitazione, irritabilità ostanchezza disturbi della vista, ulcere gastrointestinali, talvolta con sanguinamento e perforazione, gastrite, gonfiore della parete della bocca con ulcerazione, peggioramento di colite e malattia di Crohn, eruzioni cutanee. In 1 persona su 1.00 si sono invece osservati: ronzii delle orecchie, irrequietezza, asma, maggiore concentrazione di acido urico nel sangue.

In casi estremamente rari, si conta una percentuale di 1 persona su 10.000 si presentano: meningite asettica, problemi nella produzione di cellule del sangue, infiammazione di esofago e del pancreas, danni epatici, perdita di capelli, gravi infezioni cutanee e complicazioni a carico dei tessuti molli. Nel caso in cui si riscontrassero altri effetti collaterali, non indicati nel foglietto illustrativo, segnalare presso il sito Aifa al fine di poter aggiornare il foglietto illustrativo.

Conservazione e scadenza

Prima della somministrazione leggere attentamente il foglietto illustrativo, oltre a questo si consiglia di controllare sempre la data di scadenza. Non utilizzare Actisinu compresse dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

La data indicata riporta il mese e l’anno, per quello che riguarda il giorno, considerare sempre l’ultimo del mese. Non dimenticare che la data i scadenza indicata si riferisce al prodotto conservato nella maniera corretta. Non esporre alla vista e alla portata dei bambini.

Non lasciare il parafarmaco vicino fonti di calore o di luce. Non lasciare Actisinu compresse in luogo particolarmente umido. Prestare attenzione affinché la temperatura dell’ambiente non superi i 30 gradi.

Nel caso in cui si abbia bisogno di gettare via il prodotto scaduto, rivolgersi al proprio farmacista che potrà procedere senza inquinare l’ambiente. Non gettare nelle acque di scarico o nei rifiuti domestici. Non somministrare nei bambini al di sotto dei 15 anni. Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Actisinu 12 Compresse 200mg+30mg”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.