-43% di sconto

Actifed Composto Sciroppo 100 ml

7,09

Actifed composto sciroppo 100 ml è un antistaminico anticongestionante della mucosa nasale, calmante della tosse.

COD: 021102037 Categoria:

Descrizione

Actifed composto sciroppo è un parafarmaco che al suo interno contiene Pseudoefedrina Cloridrato. Un prodotto decongestionante che offre sollievo a tutti i pazienti che soffrono di congestione nasale.

Un classico antistaminico che interviene nel caso in cui vi siano starnuti, secrezioni del naso e tosse. Si consiglia di non protrarre il trattamento per un periodo superiore ai 7 giorni. Non somministrare nei bambini al di sotto dei 12 anni.

Actifed composto sciroppo 100 ml è un prodotto decongestionante delle vie aeree. Uno sciroppo che offre sollievo in maniera immediata nel caso in cui si presentino sintomi come: starnuti, secrezioni del naso e tosse.

Un prodotto che può essere assunto nel caso in cui si presentino casi di rinite allergica tipica dei mesi in cui l’allargai si fa sentire maggiormente. Actifed sciroppo composto non deve essere assunto dai bambini al di sotto dei 12 anni.

Lo sciroppo esattamente come tutte le altre formulazioni di Actifed, è pensato per agire velocemente. Nel caso in cui al trascorrere di 7 giorni non si notino miglioramenti, ovvero si noti che i sintomi siano peggiorati o mutati, si consiglia di sospendere l’assunzione e rivolgersi al proprio medico.

I principi attivi di Active composto sciroppo sono: pseudoefedrina cloridrato, per la decongestioni nasale, triprolidina cloridrato, antistaminico per la riduzione degli starnuti e destrometorfano bromidrato, sedativo della tosse.

Oltre a questi che sono i suoi principi attivi, nella formulazione è possibile trovare: sorbitolo (70%) non cristallizzabile, saccarosio, sodio benzoato, metile para-idrossibenzoato, ponceau 4R (E124), etanolo, aroma di mora, mentolo, vanillina, acqua depurata.

Cosa sapere prima dell’assunzione

Actifed composto sciroppo è un parafarmaco che non ha bisogno di alcuna prescrizione medica. Nonostante questo, ci sono casi in cui ne è sconsigliata l’assunzione.

Per tale motivo si consiglia di chiedere sempre prima al proprio medico e si sottoporsi poi al trattamento. Non utilizzare actifed composto sciroppo 100 ml nel caso in cui in passato si sia dato segno di una particolare sensibilità nei confronti del principi attivo in esso contenuto o in uno o più degli eccipienti che lo compongono.

Allo stesso modo, si deve evitare la somministrazione nel caso in cui si sia mostrata allergia nei confronti degli antistaminici, qualunque essi siano. Non somministrare nei bambini al di sotto dei 12 anni.

Ovvero chiedere consiglio al proprio medico che potrà procedere alla valutazione del rapporto rischi/benefici. Se nelle ultime 2 settimane sono stati assunti farmaci per la depressione, noti comò monoaminossidasi.

Avvertenze

Inoltre Actifed sciroppo composto non può essere utilizzato nel caso in cui ci si sottoponga a terapia per la cura di problemi respiratori. In particolare tutti i prodotto per il trattamento dell’asma. La compresenza delle due terapie potrebbe essere causa di insufficienza respiratoria.

Non utilizzare lo sciroppo se si soffre di malattie cardiovascolari o coronarica, inoltre se si soffre di pressione alta. Si sconsiglia la terapia in gravidanza o allattamento, sei si soffre di glaucoma.

In quest’ultimo caso è possibile che si noti un peggioramento della vista. Chiedere parere al proprio medico se si soffre di restringimento di stomaco o intestino o vescica.

Prestare attenzione se si hanno problemi alla tiroide o alla prostata. Inoltre se ne sconsiglia l’assunzione in caso di epilessia. In presenza di glucosio nello sciroppo si sconsiglia l’utilizzo a chi soffre di diabete mellito. In tal caso, sotto stretto consiglio del proprio medico è possibile utilizzare altre formulazioni.

Actifed composto sciroppo: cos’è e cosa contiene

Ci sono poi casi in cui la somministrazione di Actifed composto sciroppo non è assolutamente vietata, ma deve essere attentamente seguita dal proprio medico. Potremmo innanzitutto citare i possibili problemi respiratori come: enfisema, bronchite cronica, asma, tosse persistente o cronica.

Inoltre: tosse con la secrezioni abbondante di muco, problemi al fegato consistenti, ridotta funzionalità renale. Prestare attenzione nell’utilizzo su pazienti anziani che potrebbero presentare una maggiore sensibilità nei confronti dei principi attivi presenti nel prodotto.

Si consiglia di interrompere immediatamente il trattamento nel caso in cui i sintomi per i quali lo sciroppo viene utilizzato non migliorino, ovvero presentino dei peggioramenti. Se si presenta febbre alta o altri effetti indesiderati.

È possibile che, nei soggetti particolarmente sensibili si possa sviluppare un eritema generalizzato con presenza di febbre associata a pustole. In genere tale sintomo viene provocato dalla presenza di Pseudoefedrina nel prodotto.

Si tratta di una conseguenza che può verificarsi anche a distanza di 2 giorni dal trattamento. L’eritema con pustole in genere di sviluppa nelle zone delle pieghe cutanee, sul tronco e sugli arti superiori.

Con terapia a base di Actifed composto sciroppo è possibile che si verifichino in maniera improvvisa sintomi come: dolore addominale, sanguinamento rettale dovuti ad infiammazione del colon che può essere diagnosticata come colite ischemica.

Nel caso in cui si inizino a mostrare sintomi gastrointestinali, si consiglia di interrompere l’uso di Actifed composto sciroppo e contattare immediatamente il proprio medico, ovvero recarsi presso la più vicina struttura ospedaliera.

Actifed composto sciroppo: interazioni

Actifed sciroppo composto è un parafarmaco e come tale è possibile che crei interazioni con altri prodotto da farmacia. Si consiglia dunque di informare il proprio medico nel caso in cui venga prescritto Actifed composto sciroppo, ma si assumono altri prodotti per la cura di depressione.

L’interferenza può avvenire anche nel caso in cui si siano assunti gli inibitori delle monoaminossidasi fino a due settimane prima. Tale compresenza di tali prodotti può essere causa di aumento della pressione sanguigna.

Non utilizzare Actifed composto sciroppo nel caso in cui ci si sottoponga a terapia per il trattamento di: pressione sanguigna, problemi respiratori, asma. Si prega di informare il proprio dottore se si assumono: anticolinergici, medicinali per la cura dell’incontinenza urinaria, per il Parkinson o per i problemi riguardanti il tratto gastrointestinale.

Inoltre non assumere se si ingeriscono: anticoagulanti orali, medicinali antiipertensivi, alfa e beta bloccanti, debrisochina, guanetidina, betanidina e bretilio. Inoltre: medicinali per trattare la depressione come fluoxetina, paroxetina, sertralina e bupropione, ipnotici, sedativi o i tranquillanti;

Prestare attenzione ad assumere Actifed composto sciroppo 100 ml nel caso in cui si stiano curando delle malattie psichiatriche. Non è possibile poi unire il trattamento con lo sciroppo, nel caso in cui si stiano assumendo altri anticongestionanti, medicinali che riducono il senso di fame, per la perdita di peso.

Particolare attenzione ai prodotti per la cura dei disturbi del ritmo cardiaco, antibiotici, medicinali per la riduzione del calcio nel sangue, disfunzioni tiroidee. Actifed non può essere abbinato a trattamenti per impedire lo sviluppo dei funghi.

Actifed composto sciroppo: gravidanza, allattamento e non solo

In presenza di una gravidanza o qualora la si sospetti o la si stia pianificando si consiglia di evitare l’assunzione di Actifed composto sciroppo 100 ml. In particolare si consiglia di chiedere al proprio medico che valuterà il rapporto tra rischio e beneficio.

Allo stesso modo si sconsiglia l’utilizzo nel caso in cui si stia allattando al seno con latte materno. Chiedere il parere di un esperto permetterà di evitare qualunque possibile effetto collaterali.

L’assunzione di Actifed composto sciroppo può essere causa di sedazione e sonnolenza. Per questi possibili effetti collaterali, si consiglia di prestare attenzione nel caso in cui ci si debba mettere alla guida della propria autovettura o nel caso in cui si debbano utilizzare mezzi pesanti per lo svolgimento del proprio lavoro.

Prestare attenzione per non arrecare danni all’incolumità propria e di coloro che sono presenti. Nel caso in cui non si notino questi effetti collaterali, non vi è nessun problema al mettersi alla guida.

Si consiglia di non assumente alcool mentre si conduce terapia con Actifed composto sciroppo. L’assunzione di alcool in tal caso potrebbe essere causa di effetti collaterali e vi potrebbe essere interferenza con il trattamento.

Infine per tutti coloro che svolgono attività sportiva a livello agonistico, si consiglia di non assumere il parafarmaco. Esso può essere causa di positivi nei test antidoping che coinvolgono gli sportivi. Tale positività può essere causata della concentrazione alcolica. Utilizzare lo sciroppo senza prescrizione medico è considerato doping.

Posologia

Per evitare l’insorgenza di possibili effetti collaterali si consiglia di assumere Actifed composto sciroppo 100 ml seguendo sempre le indicazioni fornite. In caso di dubbi chiedere al proprio dottore o farmacista.

Non somministrare nei bambini al di sotto dei 12 anni. Per gli adulti la dose consigliata è di 10 ml di sciroppo per 2 o 3 volte al dì. Il trattamento a base di Actifed sciroppo composto non deve essere protratto per un periodo superiore ai 7 giorni. Nel caso in cui, trascorso tale periodo non si siano notati miglioramenti, ovvero si siano modificati i sintomi, sospendere la terapia e consultare il proprio medico.

Parafarmaco ad utilizzo orale che non ha bisogno di prescrizione medica. Per ridurre al massimo il rischio di insorgenza di effetti collaterali, ridurre al minimo le quantità utilizzate e sottoporsi alla terapia per un periodo molto breve.

La chiusura antibambino mette in sicurezza i più piccoli, per aprire il flacone occorre premere verso il basso e girare contemporaneamente il tappo. Utilizzare i misurini dati in dotazione

Nel caso in cui si verifichi del sovradosaggio del prodotto si consiglia di consultare subito il proprio medico ovvero di recarsi presso la più vicina struttura ospedaliera. In ogni caso l’utilizzo di una dose maggiore di Actifed composto sciroppo, può essere causa di; problemi respiratori e letargia, oltre che: ipertensione, convulsioni, insonnia, iperattività, convulsioni e tremori ai muscoli.

Se ci si dimentica di assumere una dose di sciroppo non prenderne una doppia la volta successiva. In caso di dubbi consultare il propri medico per dei chiarimenti.

Effetti indesiderati

Actifed composto sciroppo 100 ml è un parafarmaco che non ha bisogno di prescrizione medica. Nonostante questo non è esulato dalla possibilità di provocare effetti indesiderati. In particolare occorre prestare attenzione nel caso in cui si manifesti: ansia, allucinazioni, irrequietezza, irritabilità, parestesia, iperattività, ictus, palpitazioni.

Questi e altri effetti collaterali non si presentano in tutti i pazienti che utilizzeranno Actifed composto sciroppo. Altri possibili eventi sono: infarto miocardico, sanguinamento dal naso, fastidio o dolore addominale e colite ischemica.

Tali effetti collaterali possono essere correlati ad eccessiva sensibilità nei confronti degli elementi presenti nello sciroppo. In alcuni casi l’intolleranza si presenta a livello cutaneo con: prurito, orticaria, eruzione cutanea con pustole.

In altri casi vi è: difficoltà nell’emissione delle urine, aumento della pressione del sangue. Nel caso in cui si presentino effetti collaterali si consiglia di sospendere l’assunzione del prodotto e consultare il proprio medico per possibili chiarimenti.

Tenere a bada l’improvvisa insorgenza di febbre, bocca secca, nausea, vomito, diarrea, vertigini, insonnia e nervosismo. Nel caso in cui si notassero degli effetti collaterali non indicati nelle avvertenze, si chiede di indicarlo al sito dell’Agenzia del farmaco per poter aggiornare velocemente il foglietto illustrativo e dare possibilità al paziente di essere informato.

Actifed composto sciroppo conservazione e conclusioni

Nonostante la chiusura anti bambino si consiglia di conservare Actifed composto sciroppo lontano dalla vista e dalla portata dei bambini. Non somministrare lo sciroppo dopo la data di scadenza.

Questa viene indicata con mese e anno sulla confezione, per quel che riguarda il giorno, ci si può riferire sempre all’ultimo giorno del mese indicato. In ogni caso è importante ricordare che la data di scadenza si riferisce al prodotto conservato nella maniera corretta.

Quindi non lasciare lo sciroppo alla luce o al calore diretto. Il composto dovrebbe essere conservato a una temperatura inferiore ai 25 gradi. Se occorre liberarsi del parafarmaco scaduto, consultare il proprio farmacista, non gettare negli scarichi o nei rifiuti domestici. In questa maniera è possibile smaltire poi sciroppo senza inquinare l’ambiente.

Prima di sottoporsi a terapia con Actifed composto sciroppo, consultare il proprio medico. Leggere le indicazioni fornite e seguire sia le quantità che le modalità di utilizzo dello sciroppo.

Non somministrare nei bambini al di sotto dei 12 anni, alle donne in gravidanza o a coloro che allattano al seno il proprio bambino. Inoltre è importante avvertire il proprio medico nel caso in cui  si stiano assumendo altri medicinali ovvero se ci si sia sottoposti a terapia nelle 2 settimane precedenti.

Conservare Actifed sciroppo composto all’interno della propria confezione originale e con il suo foglietto illustrativo per poterlo poi consultare al bisogno. Nel caso in cui si abbiano dubbi, chiedere il parere al proprio medico.

Segui il nostro blog, oppure visita i nostri profili social!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Actifed Composto Sciroppo 100 ml”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.